Archivi tag: scuola

Scuola, supplenti senza stipendio: l’ennesima vergogna italiana

france-education-baccalaureate-477394672-300x225Insegnanti pagati con mesi di ritardo, nonostante si tratti di precari che spesso anticipano le spese per poter lavorare. Come mai a pagare, in Italia, è sempre la… Continua »

Maestra sotto accusa: lezione ‘hard’ ai bambini di quinta

image-4Sta facendo molto scalpore un testo che una maestra di una scuola elementare di Modena ha consegnati agli alunni della classe quinta. Il contenuto lascia perplessi e non sembra adeguato a dei bambini: “Quando una donna e un uomo scoprono di piacersi desiderano stare insieme, parlano, giocano, fanno passeggiate e… Continua »

Sì ride di gusto (M.Travaglio)

4456
Al netto delle balle, degli insulti, delle minacce, dei ricatti, dei voti comprati e delle molestie postali, questa campagna elettorale verrà ricordata come un periodo di irresistibile svago. Apprendiamo da La Stampa che il sindaco di Cagliari Massimo Zedda, ex Sel, “ha annunciato che non aderirà a Sinistra Italiana e… Continua »

Costamagna: ‘Renzi ha dato 250 milioni alle scuole private, viola la Costituzione’

snapshot828

“L’ultima finanziaria comportava oneri per lo Stato nel sostegno alle scuole private e questo è incostituzionale” la giornalista Luisella Costamagna si rivolge direttamente a Gianni Cuperlo che era nel governo che ha varato quella legge di bilancio … Continua »

Milano, genitori contro la “#buonascuola” di Renzi

snapshot830
Milano, genitori scuole Trotter e Russo sul piede di guerra

Orari ridotti come conseguenza della mancanza di insegnanti e carenza dell’organico amministrativo: sono i motivi della protesta delle scuole Trotter e Russo di Milano, che la mattina di giovedì 29 settembre hanno bloccato il traffico davanti all’ingresso dell’Istituto comprensivo in via Padova, per fare sentire la loro voce e tentare di mettere fine a un disagio che costringe le famiglie ad arruolare baby sitter, chiedere permessi al lavoro e in qualche caso induce i genitori a non mandare i figli a scuola per l’impossibilità di riprenderli alle 14.30. Una situazione creatasi con la riforma de “La buona scuola” che di fatto nega il diritto all’istruzione dei bambini. VIDEO >>

Cattedre vuote e studenti in giro. Signora ministro, la scuola non parte (G.Paragone)

buona-scuola
Com’è andata a scuola, ho chiesto anche oggi ai miei figli. E loro: Benissimo, due ore buche e abbiamo pure visto un film. Nel frattempo la madre, che sta perdendo la pazienza ogni giorno che passa, mi manda un avviso in cui si comunica che anche settimana prossima l’orario scolastico… Continua »

«Se c’è il terremoto, rifugiamoci tutti qui» (F. Bechis)

snapshot697La scuola crollata per il Comune era indistruttibile

Il piano di emergenza prevedeva che in caso di sisma i cittadini si rifugiassero in tre edifici. Due di questi sono collassati

Il piano di emergenza c’era ad Amatrice. Risale ad amministrazioni precedenti a quella dell’attuale sindaco Sergio Pirozzi, e poggiava su certezze che oggi appaiono grottesche. Perché in caso di terremoto come di alluvione si indicava una serie di strutture per il ricovero della…Continua >>

Chi riparerà le lacrime di mia figlia? Lettera Aperta a Matteo Renzi

scuolapub
di Antonio Capodieci, insegnante

Caro Matteo, auguro a te, ai membri del tuo governo e a tutti i parlamentari che lo sostengono ed alle rispettive famiglie di passare quello che io la mia famiglia e le famiglie di decine di migliaia di professori italiani stanno passando in questi mesi a… Continua »

Roma, Raggi presenta linee programmatiche per la Capitale: “Tracciato un nuovo corso”

raggi1“Troviamo un’amministrazione capitolina ferma per un lunghissimo periodo in assenza di una direzione politica”. E’ quanto si legge nelle premesse delle linee programmatiche 2016-2021 presentate dalla sindaca di Roma Virginia Raggi in giunta. “Riconsegnare la fiducia nel prossimo, nella propria amministrazione cittadina e nel futuro – prosegue – è condizione… Continua »

Insegnanti senza stipendio e tredicesima da un euro: ecco l’ultima beffa della “#buonascuola”

buona-scuola-diretta
Gli insegnanti rimasti a secco affrontano non pochi problemi. Il sindacato Anief ha fatto sapere che diversi insegnanti si sono dovuti rivolgere alla Caritas mentre a Biella l’avvocato Giovanni Rinaldi ha depositato il primo decreto ingiuntivo nei confronti di un insegnante perché non riesce a garantire un pasto a sé e al figlio di 4 anni…Leggi tutto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: