Archivi tag: rifiuti

La buffonata delle #magliettegialle: ecco com’è andata

snapshot340Le ‘magliette gialle’ a Roma: non sanno che raccogliere La passerella populista e demagogica di Renzi e del Pd, per ripulire Roma dai rifiuti: aderenti all’iniziativa con le idee confuse, sia dal punto di vista politico che della raccolta della spazzatura; effettuata tra l’altro non nelle periferie ma solo nel… Continua »

Annunci

Traffico di rifiuti a Firenze, indagati i “Renzie boys”

1493376677-lapresse-20170428112830-22932445Accuse a tre dirigenti dell’azienda pubblica Alia fra cui il supermanager riconfermato da Nardella

L’odore di marcio non proviene solamente da Banca Etruria. C’è puzza anche in altri ambienti legati al Giglio magico, i soliti amici degli amici che si spartiscono poltrone in tutta Italia.

Altri sei di loro sono finiti nel registro degli indagati. E, trattandosi di marcio appunto, questa volta i problemi nascono dall’azienda che gestisce i rifiuti di mezza Toscana, Alia Spa, 100% pubblica, rifondata fresca fresca il 20 marzo scorso dalle ceneri dell’ex Quadrifoglio e in….Continua >>

Roma, i cassonetti sono vuoti ma la gente butta i rifiuti a terra

snapshot333

Verifica in diretta sulle polemiche su Roma sepolta dai rifiuti (è falso) -di Franco Bechis

di Franco Bechis

snapshot312

Basta giochi PD sulla pelle dei romani

Roma Capitale ha già approvato un piano gestione 2017-2021, la Regione Lazio faccia quello che non ha fatto negli ultimi 4 anni

18423702_1696298213728877_8984549673474243050_n

In Africa si ricicla tutto, ma proprio tutto…

snapshot167Un grandioso esempio di riciclo dal continente nero… Continua »

Netturbino sorpreso a mischiare la differenziata: botta e risposta alla finestra

snapshot129di viomau

Dopo aver più volte notato tale irregolarità, il Cittadino Giorgio Salvoni, coglie sul fatto l’operatore ecologico che, anzichè smistare i rifiuti come da normativa, getta tutto insieme nel camion raccoglitore! Questo succede ad Ancona, ma purtroppo in diverse parti del Paese dove i rifiuti sono uno dei maggiori introiti delle varie associazioni criminali…Continua >>

Raggi e Muraro #SPAZZATOUR nel centro storico di Roma VIDEO

snapshot38
Avete visto mai un sindaco ed un assessore mettere le mani nei sacchetti della spazzatura? No? In questo VIDEO #SPAZZATOUR i nuovi amministratori della CAPITALE nel centro di ROMA per verificare di persona la raccolta dei rifiuti….VIDEO >>

Sorpresi a scaricare rifiuti abusivamente, donna armata di cellulare li costringe a ripulire

snapshot717
Due immigrati colti in flagranza a gettare sacchi d’immondizia sui prati della capitale: la coraggiosa signora filma tutto col telefonino, intimandogli di raccogliere la spazzatura; poi posta la clip sui social.la signora si chiama Tania …VIDEO >>

BOOOMMM…LA GIUNTA RAGGI NON LE MANDA A DIRE!

snapshot647
La stampa serva ci attacca ogni giorno sulla gestione dei rifiuti a Roma, si fossero attivati così negli anni non avremmo avuto le gestioni Ama che i romani tristemente ricordano e i casi Cerroni.
La Giunta di Virginia Raggi, però, ha le idee mooooolto chiare, leggete cose dice: …Continua >>

Rifiuti, Roma è “quasi” pulita: emergenza finita. M5S vince la scommessa

snapshot640Oggi il faccia a faccia tra il sindaco Raggi e la super assessore Paola Muraro

E che la Muraro sia una donna con le idee chiare, si vede già dalle strade di Roma. Dall’interno dell’Ama è riuscita a ben comprendere come l’ex municipalizzata sia uno stipendificio con bassissima efficienza in… Continua »

La Raggi inizia a fare pulizia: silurato lo spazzino del Pd (Franco Bechis)

raggiFortini, ex comunista a capo dell’azienda dei rifiuti romana, ha le ore contate e lancia accuse. Ma non risolve i problemi e nessuno era mai riuscito a cacciarlo

Lo spazzino disastroso finisce tra i rifiuti
Oggi il signore dell’azienda dei rifiuti di Roma, Daniele Fortini, dovrebbe lasciare la poltrona da… Continua »

Rifiuti, blitz Raggi a Rocca Cencia: “Impianto strapieno, condizioni lavoro pessime”

snapshot489”Abbiamo fatto un blitz a Roccia Cencia, uno degli impianti Tmb di Roma. E’ pieno, è strapieno. La soluzione di Ama è quella di portare i rifiuti fuori, ad incenerire. In realtà le soluzioni sono altre, ci sono delle ditte che possono prenderli e trattarli. Invece l’unica soluzione che ci… Continua »

Venezia – Nuova intimidazione animalista contro @Radio24_news @giucruciani

842188scaricati 40 Kg di rifiuti alla sede Confidustria a Mestre

di 100X100animalisti
Centopercentoanimalisti, fino a quando non arriveranno le scuse ufficiali per i danni agli Animali causati dal demente tristemente noto di radio 24, continuerà le azioni di protesta e disturbo contro Confindustria e le sue iniziative, tra cui una… Continua »

Terra dei fuochi, in manette 17 imprenditori per traffico illegale di rifiuti speciali

4314.0.89338708-kF0D-U431801108216223EpG-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443Un patto illecito sulle cave San Severino e Neos di Giugliano. Il materiale rivenduto sotto forma di mattoni di scadente qualità avrebbe fruttato un risparmio di circa un milione di euro

Un accordo fra imprenditori per smaltire rifiuti speciali nelle cave San Severino e Neos di Giugliano, uno dei 57… Continua »

BRINDISI: ARRESTATO IL SINDACO DEL PD MIMMO CONSALES, GESTIONE RIFIUTI ANOMALA

mimmo-consales-sindaco-di-brindisi_592175
Il sindaco di Brindisi è stato arrestato insieme ad un imprenditore e ad un commercialista, i reati contestati sono abuso d’ufficio e truffa.

Il primo cittadino di Brindisi, Mimmo Consales, eletto tra le fila del centro-sinistra, è stato arrestato dagli uomini della Digos con l’accusa di corruzione, abuso d’ufficio, concussione… Continua »

Il governo ti uccide, digli di smettere.

10580728_947969935239553_2934954613420356910_o
Luigi Di Maio – M5S

Il regalo di fine anno del governo per gli italiani è arrivato. Circola infatti una nuova bozza di decreto per la realizzazione di altri impianti di incenerimento indirizzata alla Presidenza del Consiglio dei ministri, all’ Ufficio di Gabinetto e alla Direzione generale del ministero dell’ Ambiente relativa a 9 nuovi inceneritori. Le regioni interessate sono: Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Campania, Abruzzo, Sardegna e due in Sicilia. In queste nuove regioni si dovranno bruciare 1.951.261 tonnellate di rifiuti l’ anno. Con i 40 già attivi e i sei in fase di realizzazione, in Italia il totale sarà di 55 inceneritori. L’esecutivo si è inventato di sana pianta che l’incenerimento è primario e strategico in barba alla riduzione dei rifiuti, il recupero materia e la raccolta differenziata. Del resto, accontentare le municipalizzate di partito è prassi ormai nota. L’incenerimento oltre ad essere una pratica che danneggia la salute umana e l’agroalimentare di qualità è il più anti-economico sistema di smaltimento rifiuti. Non crea posti di lavoro e senza incentivi di denaro pubblico e aiuti per le tariffe non sta in piedi.
Sono macchine che bruciano a ciclo continuo. E dato che spesso (per fortuna) il comportamento virtuoso dei cittadini che fanno la raccolta differenziata affama la bestia, essi procedono a raccattare (a pagamento) rifiuti da altre zone d’Italia e dall’estero, fino alla saturazione degli impianti.
Dal Parlamento Europeo sono giunte indicazioni molto chiare contro l’incenerimento dei rifiuti. L’UE chiede di virare verso un più efficace sistema di riutilizzo dei rifiuti e quindi delle materie. Il Movimento 5 Stelle non mollerà di un solo millimetro! No all’incenerimento, si al recupero totale dei materiali, come chiede l’Europa.

Intanto i livelli di inquinamento continuano a rimanere altissimi. Francesco Forastiere, epidemiologo ed esperto di inquinamento atmosferico che ha diretto lo studio “Viias” del ministero della Salute – dove si parla di 35mila morti premature per effetto dell’inquinamento in Italia – ha rilasciato un’intervista al quotidiano La Stampa per spiegare cosa succede a causa dell’alto livello delle polveri sottili o micropolveri. E le sue parole sono terrificanti. Eccone un estratto:

«Sì. Stiamo parlando di dieci mesi di vita in meno. In media i cittadini italiani muoiono dieci mesi prima per l’inquinamento. Dieci mesi che diventano 14 al Nord e 6 al Sud. Ci sono differenze importanti tra grandi centri e centri più piccoli, ma dipende molto dalla situazione geografica. La differenza tra Roma e Viterbo è importante, mentre nella Pianura padana l’inquinamento è più diffuso. I mesi di vita “perduti” a Roma sono 12, e soltanto 6 a Viterbo. In Val Padana, invece, non c’è grande differenza tra Milano e Monza: in tutti e due i casi i mesi di vita sottratti sono 14. Di che malattie stiamo parlando? Primo, malattie cardio e cerebrovascolari, ovvero infarto, scompenso cardiaco, aritmie e ictus. Secondo, le malattie respiratorie, come bronchite cronica e asma bronchiale. Infine il tumore, a partire dai polmoni».

Tutte le dritte sulla nuova tassa rifiuti

tasi
Vani, metri quadri, Catasto: le cose da sapere Per 57 milioni di immobili sarà possibile consultare la metratura: su questo dato si calcola l’imposta sui rifiuti È una fuga in avanti verso le future stime della Tasi. Ma passare dalle stanze alla superficie può essere una fregatura Tari, Tasi, Imu, vani e metri quadri. Per… CONTINUA A LEGGERE

Inceneritori, M5s denuncia: ‘In arrivo altri 12. Parma? Acceso, ma differenziata al 70%’

inceneritori

Dodici nuovi inceneritori da imporre alle Regioni, il M5s denuncia, in una conferenza stampa alla Camera sui rifiuti 2.0, questa probabile decisione assunta dal governo Renziche verrà ufficializzata a breve. “E’ una politica disastrosa, fuori dal tempo, contro le norme europee, è un obbrobrio che contrasteremo nei territori, imposto con la forza da Renzi e da chi lo sostiene, cioè gli inceneritoristi” afferma il deputato Massimo De Rosa. CONTINUA A LEGGEREVIDEO

Il governo s’è schierato con i signori dei rifiuti

camion_rifiuti
IL DOSSIER
Interessi in guerra Per aiutare i termovalorizzatori contro la raccolta differenziata, il ministro Galletti commissaria i governatori

Giorgio Meletti – il Fatto Quotidiano 12-08-2015

È una guerra. Guerra economica, ma guerra vera, feroce. E il governo, con il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti, impegnatissimo, non è neutrale.
La preda in palio è l’immondizia, in gergo tecnico Rsu (rifiuti solidi urbani), un tesoro attorno al quale si muovono interessi miliardari. Da una parte c’è il partito della raccolta differenziata, del trattamento e del riciclaggio. Un partito fatto da aziende specializzate con i loro interessi, spalleggiato dagli ambientalisti. Dall’altra c’è il partito delle discariche e degli inceneritori: grandi aziende (molte municipalizzate), grandi interessi e collegamenti densi con i partiti di governo, quali che siano. CONTINUA A LEGGERE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: