Archivi tag: porno

LE IENE – CIZCO: Il porno delle Iene – Il pizza boy

snapshot359Abbiamo realizzato il primo porno amatoriale delle Iene nel quale i protagonisti sono i Pizza Boy…. video >>

 

India, per errore il porno finisce sullo schermo in stazione

snapshot230Incidente imbarazzante a Nuova Delhi: per errore un film porno finisce sullo schermo della stazione davanti a centinaia di… Continua »

Prete beccato a guardare un video porno in chiesa

snapshot204Un sacerdote pizzicato da un fedele a guardare di nascosto un filmato sul cellulare, in cui si riesce a distinguere una ragazza che mostra il sedere: il video, che sarebbe stato girato alcuni giorni fa in una… Continua »

Video le iene – La mamma che diventa porno diva

snapshot1456p79

Roberta Rei ha incontrato una mamma che ha deciso realizzare film porno per onorare alcuni debiti. Ma durante il servizio alla nostra Iena è venuto più di un dubbio. Share the post “Video le iene –… Continua »

<< Link alternativo >>

La crudeltà umana uccide, non il Web

snapshot768
di Marco Viviani
Una ragazza campana di 31 anni ieri si è tolta la vita, impiccandosi con un foulard nello scantinato della casa di famiglia dov’era tornata da qualche tempo dopo essersene andata. Cercava da almeno un anno e mezzo qualcosa che evidentemente non ha trovato: la pace. Era complicato,… Continua »

Porno-vendette tra teenager “Punito” un ragazzo su venti

078ALLARME ADOLESCENTI – Messaggi hot, foto e video in atteggiamenti intimi: si fanno per amore, poi si trasformano in strumenti di rivalsa E quando le immagini vanno online, eliminarle diventa impossibile

Quel periodo della mia vita è stato un incubo: mi sembrava di essere circondata da persone che avevano visto… Continua »

Il Comune di Bologna paga i corsi per fare film porno

cessazza-g

Pioggia di soldi pubblici all’associazione che ospita l’iniziativa

La giunta rossa sostiene le quote rosa con un laboratorio che insegna alle donne a produrre pellicole hard per trans e lesbiche

Alessia Pedrielli | Libero 26-9-2015

Lei si chiama Slavina, o Malapecora, che dir si voglia. Si definisce una «porno attivista» e, oggi, sarà a Bologna per girare un film, porno ovviamente. Anzi per insegnare a girare un film porno. CONTINUA A LEGGERE

(video) La conduttrice e il ciondolo porno

vlcsnap-2013-01-04-20h13m10s19La conduttrice del programma di Canal + ha un ciondolo davvero particolare. Il cameraman non può evitatre di notarlo. E lei contenta lo mostra in tutti i modi…occhio al minuto 1:02 😀

Porno calcio, Lea Di Leo fa i nomi dei clienti in aula: Borriello, Toni, Coco, Fabri Fibra…

Secondo l’accusa, le confessioni scritte dell’attrice porno dovevano servire a organizzare un colossale raggiro ai danni di calciatori e personaggi dello spettacolo. A chiedere loro soldi per cancellare i nomi dal volume, Gaspare Aleci e Gaspare Richichi

Un libro scandalo con le memorie hard della pornostar Lea Di Leo, al secolo Sonia Faccio, la “regina” delle linee telefoniche erotiche. Un libro, mai stampato, che ha determinato un colossale raggiro. Le confessioni a luci rosse della Di Leo sono rimaste segrete, ma il tam tam pubblicitario su possibili rivelazioni del contenuto sono servite, secondo l’accusa, a tentare di organizzare una grossa estorsione a danni di vip del mondo dello spettacolo, dello sport e della politica, nomi eccellenti.
Una vicenda approdata adesso in tribunale, a Marsala. Protagonisti-imputati due siciliani, Gaspare Aleci, 35 anni e Gaspare Richichi, 27 anni, presidente e direttore commerciale di una casa editrice con sede a Marsala, la “Imart edizioni” che avrebbe dovuto pubblicare il libro della Di Leo. E’ stato un servizio televisivo delle “Iene” su Italia 1 a far emergere che i due imputati, Aleci e Richichi , avrebbero contattato diversi vip dicendo loro che erano citati nel testo scritto dalla pornostar e che, però, in cambio di una somma di denaro, tra i 10mila ed i 40mila euro, il loro nome avrebbe potuto facilmente scomparire.
Questa mattina è cominciato a Marsala il processo contro Aleci e Richichi: il pubblico ministero Dino Petralia ha presentato la sua lista testi, proprio quel lungo elenco di vip oggetto del ricatto e che dovranno essere sentiti, a cominciare dall’attuale presidente della commissione Finanze del Senato ed ex vice ministro Mario Baldassarri. Oltre a lui, anche attori, cantanti, calciatori, un regista e personaggi del mondo televisivo: una trentina di nomi famosi in tutto, tra cui gli attori Roberto Farnesi e Matteo Branciamore (Marco della serie tv “I Cesaroni”).
Tra le parti offese, a chiedere tramite i propri legali di costituirsi parte civile nel processo, il regista tv John Squarcia, il cantante Gianluca Grignani, i giornalisti Amedeo Goria e Giulio Golia, il rugbysta Dallan Dennis, i giocatori Bojinov, Borriello, Bressan, Coco, Colombo, Dalla Bona, Galante, Iaquinta, Inzaghi, Pavesi, Reginaldo, Tarducci,, Zanello, l’addetto stampa della Juventus Casassa.
Sonia Faccio, vero nome della Lea Di Leo, sarà la prima a testimoniare, estranea alle estorsioni e semmai oggetto di minacce di morte. La Faccio-Di Leo ha già assicurato che, al contrario di quanto aveva fatto intendere, il libro non conteneva nomi, ma solo riferimenti indiretti. Ma qualcosa, dal libro “incriminato”, è comunque trapelato: niente nomi per carità, ma alcunestorie molto “particolari”: quella di un giornalista Rai che si eccitava con gli animali e quella di un politico con la passione per le ammucchiate”.
fonte: ilfattoquotidiano.it

Porno incesto, madre e figlia Sexxxtons film insieme (foto e video)

TAMPA – “Incesto? Non è un problema”. Rispondono sicure Jessica e Monica ‘Sexxxtons‘, rispettivamente madre e figlia di 56 e 22 anni. La loro serie Taboo è una delle più popolari e diffuse nel mondo del porno. Il loro sito thesexxxtons.com è uno dei più visitati del settore.
Jessica e Monica vivono a Tampa, in Florida e sono state riprese per oltre un anno. Ma una cosa è chiara: possono fare sesso contemporaneamente con un altro uomo o con più uomini ma, davanti le telecamere, non si possono toccare. Per motivi legali.
“Non è facile – spiega Jessica – Le nostre labbra non si possono toccare durante le riprese”. Queste precauzioni, come spiegato dalle ‘Sexxxtons‘ sono utili per mantenere le loro scene nella legalità.
“Mi piace il sesso e mi piace farlo con mia madre – risponde Monica che ha lasciato le scuole dopo la terza media per iniziare la carriera nel porno – Durante le scene continuo a pensare come fare più soldi”.

fonte: huffingtonpost.com + video

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: