Archivi tag: moglie

Lui intesta i suoi beni alla moglie: lei si innamora di un altro e gli porta via tutto

images-vignetta-300x166La disavventura di un imprenditore di Riccione che, anni fa, pur di tutelare il suo patrimonio dai creditori, avrebbe simulato una separazione dalla moglie. Recentemente… Continua »

Annunci

Vicenza, gli svaligiano casa, chiede aiuto al vicino e scopre sua moglie a letto con lui

armi-vendita-usa-300x225I ladri sono entrati in casa e hanno portato via 7 fucili da caccia e i gioielli, ha cercato conforto a casa del vicino ma… Continua »

La moglie del cantante dei Linkin Park ha postato un video del marito girato poche ore prima del suicido

snapshot343“La depressione appariva così ai nostri occhi. Non ha volto né umore”, ha scritto Talinda.

Nel filmato Chester Bennington scherza con la famiglia Il filmato dura 40 secondi. Nella scena, Chester Bennington ride e scherza con la sua famiglia, con uno dei sei figli, seduto al suo fianco, con il… Continua »

L’amore a rotelle: 3 km sotto il sole a 40° per portare la moglie sulla spiaggia più bella

20638630_1607828979248530_5407984055014176662_n-220x150La foto di un marito che a fatica trascina la moglie sulla sedia a rotelle perché possa godersi la spiaggia. Coppie che si amano da decenni e si dividono per due le fatiche e le sfortune come se fossero semplicemente un’altra prova d’amore, come quelle della prima sera in cui… Continua »

Scandalo in Vaticano, gendarme del Papa massacra la moglie giornalista di Tv2000

vatican-pope-audience-621878748-300x225-220x150È stato selezionato dalla Santa Sede per “doti morali” e ora è indagato per le violenze fisiche e morali sulla moglie. Le pesanti accusano riguardano un militare della gendarmeria di Papa Francesco. La vittima, sua moglie è invece una giornalista della emittente dei vescovi, Tv2000. È stato selezionato dalla Santa Sede… Continua »

Va a prostitute e trova una sorpresa: “Che ci fai in mezzo alle p…e?”

prostituta-prostituzione-2-300x204Un uomo napoletano si era allontanato da casa dopo cena dicendo alla moglie che avrebbe bevuto una birra in compagnia degli amici, quando in realtà era andato a fare un giro in uno dei quartieri adibiti alla prostituzione. Gli amici gli avevano detto, infatti, che da qualche tempo alle prostitute… Continua »

Chiama la moglie al telefono, poi si spara in testa

allarme-per-una-donna-che-piange-560fa611ad8393Una litigata al telefono con la moglie, poi il suicidio. Quando sul posto arrivano i soccorsi per lui non c’è più niente da fare. Il dramma si è consumato stamattina intorno alle undici a Francavilla a Mare, nel… Continua »

Il marito torna casa, l’amante scappa nudo sul tetto

snapshot124Un uomo nudo, appena uscito dalla finestra di un appartamento, si rannicchia sul cornicione del palazzo: la scena, che circola in questi giorni sui social, è stata filmata in Francia dal dirimpettaio del condominio. L’ipotesi più accreditata, tra gli utenti, è quella dell’amante che si nasconde dal ritorno inaspettato del… Continua »

Tra le spese di Richetti (PD) ora spunta la notte in albergo con la moglie

Tra le «spese pazze» contestate dalla procura di Bologna all’ex presidente del Consiglio regionale dell’Emilia Romagna Matteo Richetti, piddino e renziano della prima ora, spunta un doppio soggiorno in un lussuoso albergo di Riva del Garda (Trento). Due pernottamenti risalgono all’agosto 2010, un altro, sempre in piena estate, al 2011. In questa seconda occasione il parlamentare piddino non era solo, bensì accompagnato dalla moglie. A spese dei contribuenti romagnoli.

Secondo fonti ben informate l’hotel sarebbe una struttura a cinque stelle dotata di «un centro benessere d’ultima generazione con piscine interna e all’aperto». In entrambe le occasioni Richetti avrebbe pagato il prezzo di una camera matrimoniale, nel primo caso a uso singola, nel secondo per sé e la consorte. La tariffa si aggirerebbe sui 250-300 euro a notte. L’esponente Pd avrebbe soggiornato a Riva del Garda per presenziare come relatore a non meglio precisati convegni.«Domani (12/09/2014 ndr) chiederemo di essere ascoltati e speriamo di poter dare già la settimana prossima tutte le spiegazioni del caso» ha dichiarato Gino Bottiglioni, l’avvocato di Richetti.

Il legale dovrà spiegare ai magistrati i 5.500 euro di spese non giustificate del suo assistito, accusato di peculato. A quanto risulta a Libero la difesa ritiene di poter chiarire in modo esaustivo la valenza politica di quei convegni, producendo anche alcune locandine.
Sembra migliorata nelle ultime ore la posizione del segretario regionale uscente del Pd Stefano Bonaccini. La sua versione sulle spese da consigliere regionale pare aver convinto gli inquirenti. E anche per questo Bonaccini resta in corsa per le primarie del28 settembre

Ma chi verrà inserito nelle liste del Pd alle prossime elezioni regionali? Dei 26 consiglieri uscenti del d, almeno 8 sono indagati. A luglio 7 hanno ricevuto un invito a dedurre da parte della Corte dei conti. Si tratta di Marco Monari, Tiziano Alessandrini, Marco Carini, Thomas Casadei, Gabriele Ferrari, Roberto Montanari e lo stesso Bonaccini. Antonio Mumolo non fa parte della lista. Gli chiediamo se abbia fatto istanza per sapere se sia indagato. «Assolutamente no». Per ora gli unici che l’hanno fatto sono stati Bonaccini e Richetti. Tutti gli altri hanno preferito far finta di niente nella speranza di venire ricandidati.
(Giacomo Amadori – Libero 12.09.2014)

Quando le donne si considerano da sole panda in via d’estinzione

schermata404di Silvia Truzzi – F.Q. 29.09.2013
ALLORA, secondo lui, la donna è inferiore all’uomo”, tuonò una volta Giò, la collaboratrice domestica protagonista dei racconti con cui Giovannino Guareschi intratteneva i lettori di Oggi negli anni 60 (sì, la ragazza, a Guareschi, gli dava del lui). Risposta: “Non ho parlato d’inferiorità, ma di disparità. Nei Paesi dove ha raggiunto la piena parità di diritti, la donna fa tutti i mestieri, esattamente come l’uomo. Ma continua a metterli al mondo lei, i figli. La parità dei diritti fra uomo e donna esisterà solo quando nelle cliniche oltre al reparto maternità, esisterà un reparto paternità”.

Questo scampolo di Vita con Giò illumina meravigliosamente le considerazioni che Laura Boldrini ha sottoposto al pubblico durante un convegno su “Donne e media”.“Non può essere concepito normale uno spot dove il papà e i bambini sono seduti a tavola e la mamma serve a tavola. In quale altro Paese sarebbe messo in onda?”. Dice la presidente della Camera che la questione merita una riflessione. Prima di riflettere, però, signori papà alzatevi immediatamente da tavola e andate in cucina ad aiutare vostra moglie (anzi, “moglie” è troppo reazionario. Diciamo compagna? Diciamo partner? Ma no, diciamo altrimenti: altro soggetto convivente o coadiuvante nella riproduzione, così non si offende nessuno).

Sventato l’allarme del desco politicamente scorretto, potremmo davvero fermarci a riflettere su dove ci sta portando questa ininterrotta lamentatio sulle donne. Siamo diventate dei panda o qualche altro animale in via d’estinzione. Ormai si parla delle donne come di una specie da proteggere: la cosa inquietante è che a farlo sono le donne.

COME Laura Boldrini, che presiede la Camera dei deputati in un momento buio in cui il Parlamento è pressoché svuotato della sua funzione in un Paese dove si legifera solo con decreto (per non dire di altri edificanti esempi, come il monito del Consiglio superiore di difesa sugli F35 o l’Aventino parlamentare dopo la fissazione dell’udienza in Cassazione per B). Ma proprio della disposizione a cena delle pubblicità si deve occupare? E poi: davvero qualcuno vive come un problema il fatto che una pubblicità mostri una donna che porge un piatto alla sua famiglia?

A parte il fatto che nutrire è un gesto ancestralmente femminile (il latte ancora gli uomini non lo producono), non c’è nulla di particolarmente svilente nel continuare a farlo. Non è questo assillante parlare di donne da parte delle donne a relegare le medesime donne in un ghetto? Parliamo invece dell’inaccettabile disparità di stipendi tra i due sessi, dell’indipendenza economica, dell’autorevolezza e dell’autonomia intellettuale. Finché ci nascondiamo dietro supposte violazioni dell’immagine, del ruolo, dei diritti resteremo relegate in un inutile vittimismo.
Soprattutto non ne abbiamo bisogno: possiamo fare tutto quello che fanno gli uomini. Ma forse l’attenzione – eccessiva, ossessiva – su questi temi nasconde una verità: il timore di una raggiunta, reale, autonomia.
@SilviaTruzzi1

Niente sesso? Moglie colpevole per la fine delle nozze

Per la Cassazione se la donna si rifiuta di avere rapporti con il marito è responsabile della rottura del matrimonio: “E’ offesa alla dignità e alla personalità del partner”
FIRENZE. I giudici della Cassazione hanno ritenuto colpevole della fine del matrimonio una donna che si rifiutava di avere rapporti sessuali con il marito. Il caso è quello di una coppia che, dopo la nascita della prima e unica figlia, ha visto il marito condannato all’astinenza per ben sette anni. Da qui, la decisione di separarsi.
Nel 2005 il Tribunale di Firenze si pronunciò per la separazione “senza addebito”, affidando la bambina alla madre che potè contare sulla casa coniugale e un assegno di 230 euro mensili.
In appello, invece il marito ottenne la pronuncia di “addebito”. Il motivo: “Per ben sette anni, dalla nascita della bambina, la donna aveva rifiutato qualsiasi rapporto sessuale”. Non solo. Nell’ultimo anno lui si era ritrovato “a dormire in una stanzetta, separata dal talamo coniugale”.
Oggi la Cassazione ha confermato la sentenza d’appello. Questa la motivazione: “Il persistente rifiuto di intrattenere rapporti affettivi e sessuali con il coniuge, poichè, provocando frustrazione e disagio e, non di rado, irreversibili danni sul piano dell’equilibrio psicofisico, costituisce gravissima offesa alla dignità e alla personalità del partner, configura e integra violazione dell’inderogabile dovere di assistenza morale che ricomprende tutti gli aspetti di sostegno nei quali si estrinseca la comunione coniugale”
Per la Corte suprema, un comportamento simile “non può in alcun modo essere giustificato”. Risultato: è legittimato “pienamente l’addebitamento della separazione, in quanto rende impossibile al coniuge il soddisfacimento delle proprie esigenze affettive e sessuali e impedisce l’esplicarsi della comunione di vita nel suo profondo significato”
fonte: today.it

Moglie gelosa taglia i genitali del marito

La donna ha impugnato un coltello da cucina e ha cercato di evirare il marito mentre dormiva. L’uomo ha riportato lesioni lievi
FASANO (BRINDISI) – La gelosia può fare brutti “scherzi”. Bruttissimi, anzi. E’ il caso di un uomo di 40 anni, di Fasano in provincia di Brindisi, ferito ai genitali dalla moglie.
Ecco i fatti: la signora, forse in preda a una crisi di gelosia, ha agito nel cuore della notte mentre il compagno dormiva beato nel letto coniugale. Secondo quanto riportato dal Quotidiano di Brindisi, ha usato un coltello da cucina per cercare di evirare il coniuge.
Quest’ultimo si è svegliato di soprassalto riuscendo ad evitare conseguenze peggiori: così si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale cittadino, dove i medici hanno medicato le ferite ai genitali con alcuni punti di sutura.
Dopo le cure, il paziente è stato dimesso. Trattandosi di ferite lievi, se l’è cavata con una prognosi di pochi giorni. Gli infermieri hanno avvertito i carabinieri e ricostruito la vicenda proprio grazie alla testimonianza dell’uomo, che tuttavia ha preferito non denunciare la moglie.

Moglie di Bersani multata per divieto sosta: “Lei non sa chi sono”

A Ponte dell’Olio, racconto dei testimoni a “Chi”. Piccolo centro della provincia di Piacenza si è diviso in due

Roma, 30 ott. (TMNews) – C’è aria di bagarre a Ponte dell’Olio, un piccolo centro in provincia di Piacenza, dove – come racconta “Chi” in edicola domani, mercoledì 31 ottobre – qualche giorno fa Daniela Ferrari, moglie del leader Pd Pier Luigi Bersani, è stata multata perché in divieto di sosta. La signora Bersani, che si era fermata a fare acquisti in una profumeria di fiducia, aveva lasciato la sua vettura alla stessa altezza, ma sull’altro lato della strada, di un’altra macchina già parcheggiata in precedenza. Risultato: traffico paralizzato nella centralissima via Veneto, con conseguenti proteste degli automobilisti. E degli stessi cittadini del Ponte dell’Olio.
A “Chi” alcuni testimoni hanno raccontato che all’arrivo di una vigilessa, e di fronte alla sua inflessibilità, la Bersani avrebbe pronunciato la fatidica frase: “Lei non sa chi sono io”. E che al momento della multa, sarebbe scattato un lungo applauso della piccola folla accorsa sul posto. Ma il paese sembra spaccato in due. “E’ tutta colpa del mio Pos”, ha spiegato a “Chi” la titolare della profumeria, “perché ha ritardato il pagamento per motivi tecnici, e la signora Bersani, mia cliente, era davvero sulle spine. Se non dovesse più venire a Ponte dell’Olio per colpa di una multa, come ho sentito dire, andrò io a casa sua quando ne avrà bisogno”.

LA MOGLIE MUORE E LUI ADEMPIE ALLE ULTIME VOLONTÁ: “VAGINA SCOLPITA SULLA TOMBA”-foto


BELGRADO – Ricordare la moglie in ogni dettaglio, persino il più intimo. É stata questa volontà che ha spinto Milan Marinkovic, un camionista serbo in pensione, a costruire una tomba per la moglie morta fornita di ogni dettagio, compresa la vagina della defunta consorte.
La donna, morta tre anni fa, è stata sua moglie per 50 anni e fu lei a fare al marito l’insolita richiesta dicendogli che se avesse visto quell’intimo dettaglo anatomico non sarebbe andato in cerca di un’altra donna nemmeno dopo la sua morte.
L’impresa è costata oltre 2000 euro al devoto marito che ha spiegato al The Sun: «La maggiore difficoltà è stata trovare uno scultore, perché tutti si rifiutavano considerando la cosa blasfema. Ora che è stata completata mi piace. E in questo modo, a parte le ultime volontà di Milena, sarà sempre con me».
Milan è orgoglioso dell’opera completa tanto da vantarsi del fatto che siano molti i curiosi in visita della vagina della moglie. (fonte: leggo.it)  (lui cosa farà scolpire? ndr.)

Usa, gara a ostacoli nel fango con la moglie sul groppone – video

I campionati di “Wife Carrying”, da una tradizione finlandese

New York, – Si chiama “Wife carryng”, ed è una gara a ostacoli tra fango, tronchi d’albero e pozze d’acqua. La sua particolarità? Gli uomini devono portare le donne sulla schiena e correre verso il traguardo senza lasciarsele per strada. E nonostante il nome della gara, non è necessario essere sposati. Nel Maine si sono tenuti i campionati nordamericani di questa buffa competizione importata dalla Finlandia. Nel paese scandinavo le vasche d’acqua sono profonde e le donne devono tenere il respiro, nella gara americana invece il gentil sesso deve solo preoccuparsi di restare avvinghiato all’uomo. Anche ai campionati nel Maine si è distinta una coppia finlandese che in 53 secondi ha concluso un percorso a ostacoli lungo come tre campi da football americano. “Abbiamo vinto, ma che fatica”, hanno detto Ntaisto e Christina, quattro volte campioni mondiali di Wife Carryng. Se la corsa è bizzarra, non lo è da meno la premiazione. Per il primo posto si vincono birra e soldi in quantità proporzionale a cinque volte il peso della donna salita sul podi
fonte

HULK HOGAN INFURIATO, ON-LINE IL SEX TAPE CON LA MOGLIE DELL’AMICO-VIDEO

LOS ANGELES – Un altro sex tape è approdato sulla rete dal meraviglioso mondo dello show business americano. Dopo Britney Spears, Christina Aguilera, Paris Hilton, quello “minacciato” di Shakira e le altre piccole star, arriva inatteso il nome di leggendario di Hulk Hogan, al secolo Terrence “Terry” Eugene Bollea, quattordici volte campione del mondo di Wrestling.
Lo sportivo è stato sposato con Linda Claridge, da cui ha avuto due figli, Brooke e Nick e le sue avventura casalinghe sono state trasmesse nello show ” Hogan Knows Best”. Linda ha scoperto un tradimento e Hulk, prima di risposarsi con l’attuale moglie Jennifer McDaniel, ha avuto uno scatenato periodo da single in cui ha avuto diverse avventure con il gentil sesso. Una di queste sarebbe finita appunto nel sex-tape, che ora è online grazie al sito “gawker.com”: c’è un problema però, sembra che che lo co-protagonista sia Heather Clem, l’ex moglie del suo migliore amico, il deejay Bubba The Love Sponge.

ECCO IL LINK PER VEDERE IL VIDEO. ATTENZIONE: IMMAGINI ESPLICITE

fonte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: