Archivi tag: marco lillo

Intercettazioni, Lillo risponde a Chirico (il Foglio): Cerco di far conoscere i fatti

snapshot362Marco Lillo risponde alle accuse di Annalisa Chirico per aver pubblicato le intercettazioni tra Matteo e Tiziano Renzi sul caso… Continua »

Marco Lillo: ‘Matteo Renzi era un bamboccione, una volta diventato potente è cambiato’

snapshot361Marco Lillo (Il Fatto Quotidiano) presenta il libro “Di padre in figlio – Le carte inedite sul caso Consip e il Giglio Magico di Matteo… Continua »

Consip, Lillo: “Telefonata Renzi-padre? Nessuno ha fatto tante domande su caso Romeo-Raggi”. Scontro con Marattin (Pd)

snapshot348Polemica accesa a L’Aria che Tira (La7) tra il giornalista de Il Fatto Quotidiano, Marco Lillo, e Luigi Marattin (Pd), consigliere economico di Palazzo Chigi e docente all’università di Bologna. Il tema del dibattito è la pubblicazione della telefonata tra Matteo Renzi e il padre Tiziano su Il Fatto Quotidiano,… Continua »

Inchiesta Consip, Marco Lillo racconta la telefonata tra Matteo Renzi e il padre Tiziano

snapshot346Inchiesta Consip, il giornalista de Il Fatto Quotidiano Marco Lillo ricostruisce i fatti e racconta la telefonata intercettata tra Matteo Renzi ed il babbo Tiziano. Il contenuto della telefonata è stato inserito nel libro in uscita «Di padre in figlio» di Marco Lillo e riportato oggi dal «Fatto quotidiano» La… Continua »

Rondolino insulta il Fatto su La7: nuovo round in Tribunale (VIDEO)

snapshot86IL CONFRONTO in tv con il nostro Marco Lillo sul caso Consip, mercoledì sera a La Gabbia su La7, ha innervosito l’ultrà renziano ex-dalemiano Fabrizio Rondolino. L’ex giornalista dell’Unità ha detto che nel caso Consip “non ci sono reati”, se non “la fuga di notizie che favorisce la curiosità dell’opinione… Continua »

Elezioni, Lillo (Il Fatto): “M5S ha contro la Rai, basti vedere i modi usati da Vespa con i pentastellati”

snapshot238
“Io non li chiamerei più grillini ma M5S, perché ormai si sono affrancati da Beppe Grillo sia pur non definitivamente, ma è un passo importante”. Così Marco Lillo, vicedirettore de Il Fatto Quotidiano, a ‘Coffee Break’ (La7) sull’analisi dei dati del Movimento 5 stelle nelle amministrative del 2016. “Vorrei sottolineare… Continua »

“Ncd e la coop di Cl a cena gestivano così il Viminale” (Marco Lillo)

snapshot129

Odevaine rivela le trame degli alfaniani per “piazzare ”il prefetto Morcone

di Marco Lillo | il Fatto Quotidiano 16-9-2015

Sul Cara di Mineo cade il governo. Aveva previsto Salvatore Buzzi. Se si legge con attenzione il verbale integrale (finora pubblicato per brevi stralci) di 150 pagine reso da Luca Odevaine il 27 luglio scorso la sensazione è che Buzzi non abbia esagerato molto con la sua profezia. CONTINUA A LEGGERE

“Azzollini danneggiò le suore per le assunzioni clientelari” (Marco Lillo 14.08-2015)

azzollinisal
L’INCHIESTA – I giudici non la pensano come i senatori che hanno “salvato” il collega Ncd, per loro era il vero capo della Casa della Divina Provvidenza di Bisceglie. Ecco perché doveva andare in carcere

di Marco Lilloil Fatto Quotidiano 14 agosto 2015

Antonio Azzollini doveva andare agli arresti domiciliari perché da cinque anni era il “commissario” cioè il vero capo di un sistema di potere clientelare che, al di là delle cariche ufficiali, dominava nella Casa della Divina Provvidenza di Bisceglie e ne ha accentuato il dissesto finanziario. CONTINUA A LEGGERE

Tfr, Renzi incassa 48mila euro. Ma non aveva rinunciato?

Senzanome
Renzi incassa il tfr: 48 mila euro (lordi) a spese dei fiorentini

di Marco Lillo – il Fatto Quotidiano 30-7-2015

Matteo Renzi alla fine ha portato a casa il suo tfr, trattamento di fine rapporto. Un tesoretto che, secondo le stime de Il Fatto, dovrebbe aggirarsi sui 48 mila euro. Soldi versati dalla Provincia e dal Comune (cioè dai contribuenti) di Firenze negli anni 2004-2014. Da più di un anno, sono stati liquidati dalla società della famiglia Renzi al suo ex dirigente in aspettativa e sono sul conto corrente del premier. CONTINUA A LEGGERE

#MafiaCapitale – Odevaine e il fratello di Totti: la Procura indaga sulla loro società

totti odevaine
di Marco Lillo – il Fatto Quotidiano 20-7-2015

Gli intrecci societari tra Luca Odevaine, arrestato a dicembre nell’operazione Mafia Capitale con l’accusa di corruzione e la famiglia Totti si fanno interessanti anche per la Procura di Roma. Il Fatto si è già occupato della società Reluca Srl, individuata dal Ros dei carabinieri e oggetto di una serie di informative ai pm nei mesi scorsi. Si tratta di una immobiliare creata nel 2010 dal fratello di Francesco Totti e da Odevaine che ha acquistato due negozi alla Garbatella e uno al Colosseo. CONTINUA A LEGGERE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: