Archivi tag: m5s

LA MAFIA DI AVOLA MINACCIA IL MOVIMENTO 5 STELLE: INCENDIATA AUTO CANDIDATO M5S

snapshot397La scorsa notte, alle 4 del mattino, il nostro candidato alle elezioni del consiglio comunale di Avola, Rosario Zaffarana, ha subito un vile atto di intimidazione mafiosa. Come si evince dal video, un delinquente col capo coperto, si è avvicinato alla Fiat Croma di Zaffarana, posteggiata sotto l’abitazione del nostro… Continua »

Se volete onorare la memoria di Falcone e Borsellino l’unico modo è questo, ascoltate G. Sarti

snapshot394Falcone e Borsellino: tutto quello che non ho potuto dire >>

Di Maio: ‘È possibile una #LeggeElettorale tutti insieme’

snapshot390“Anche io ho aperto al PD ma loro si lanciano da Berlusconi: non vorrei escludessero noi” Luigi Di Maio sui lavori per la legge elettorale: “I correttivi di governabilità non sono incostituzionali” e aggiunge “Al voto il 14 settembre, non ci spaventa la campagna elettorale, d’estate parliamo a piazze stracolme… Continua »

Tutto è perdonato (Marco Travaglio)

berlusconi-renzi……Ora, che Renzi abbia cambiato idea su B., ci può anche stare: è un ometto senza memoria né scrupoli né pudore perché non ha un passato né un’idea né un’etica e, pur di tornare al potere, è disposto a tutto…..Continua >>

Trasporti Lazio, interrogazione M5s su consulenze legali Cotral: “Quasi 1 milione di euro spesi per avvocati senza bando”

cotral-675Trasporti Lazio, interrogazione M5s su consulenze legali Cotral: “Quasi 1 milione di euro spesi per avvocati senza bando”

I consiglieri regionali Silvia Blasi e David Porrello chiedono chiarimenti all’assessore Michele Civita, che ha il compito di esercitare il controllo analogo in relazione agli atti amministrativi. L’azienda presieduta da Amalia Colaceci… Continua »

Il PD dice NO alla commissione di inchiesta sulle banche

snapshot386Tutto rimandato, ancora una volta.

Al di là delle parole di Renzi (“Non vediamo l’ora che parta”, ha scritto ieri nella e-news), l’iter per istituire la Commissione d’inchiesta sulle banche alla Camera procede con tempi biblici. Lo scorso 4 aprile il Senato aveva approvato la legge per avviare la bicamerale… Continua »

Il PD dice NO alla commissione di inchiesta sulle banche

18698122_10213280400675047_4308290262866264035_nAbbiamo chiesto all’aula di invertire l’ordine del giorno e procedere alla votazione dei 4 emendamenti sulla legge sulla commissione d’inchiesta sui Crak Bancari sospendendo per non più di un’ora il provvedimento sulle aree protette che conta altri 400 emendamenti. In un quarto d’ora o poco più saremmo riusciti a licenziare il provvedimento e ad avviare la comm. di inchiesta.

Il Pd che non vuole la trasparenza sulle banche ha detto NO.

Il PD che ha membri di governo che non dicono la verità neanche di fronte ai cittadini ha detto NO.

Il PD che a Siena ha non poche responsabilità ha detto NO.

Il PD che usa il tema della commissione di inchiesta come arma di distrazione di massa ha detto NO.

Il MoVimento 5 Stelle e l’esempio di San Francesco

sfrescodi Beppe Grillo

Ognuno si sceglie i suoi modelli. C’è chi lo vede in Craxi, c’è chi considera Mangano un eroe, c’è chi va ancora appresso a Obama e chi si è già fiondato su Macron. Il MoVimento 5 Stelle, molto umilmente, vede un riferimento ideale verso la figura di San Francesco.

Non è certo per fini elettorali o per prendere il “voto dei cattolici” che il MoVimento è stato fondato, nel 2009, proprio il 4 ottobre, giorno in cui si festeggia il patrono d’Italia. Era una dichiarazione d’intenti. Un volersi elevare a una dimensione che non è quella ristretta e miope della politica, ma quella senza confini dello spirito e dell’uomo. Abbiamo sempre volato alto, anche quando nei sondaggi eravamo relegati alla voce “altri”. Gianroberto ed io prendemmo questa decisione perchè san Francesco è un santo ambientalista, animalista e che ha creato il suo ordine, dando impulso al rinnovamento della Chiesa, senza soldi. Attraverso le sue azioni. Il poverello di Dio si scagliò con il solo esempio contro la lussuria dei cardinali del suo tempo, pur avendo un profondo rispetto delle istituzioni ecclesiastiche. Era il santo adatto per un MoVimento senza contributi pubblici, senza sedi, senza tesorieri, senza dirigenti. Inoltre, in quanto ragioniere non posso non citare un altro grande francescano che è stato per me una figura di riferimento: Fra Luca Bartolomeo de Pacioli. È stato un religioso, matematico ed economista italiano, autore della Summa de Arithmetica, Geometria, Proportioni e Proportionalità e della Divina Proportione ed è riconosciuto come il fondatore della ragioneria.

Rivendico la scelta fatta ormai quasi dieci anni fa di far nascere il MoVimento 5 Stelle sotto il segno di San Francesco. Lui era chiamato il pazzo di Dio, noi siamo i pazzi della democrazia. Quelli che pensano che il potere deve essere davvero in mano al popolo. Questo non vuol dire che noi siamo come lui, ma che per noi è il miglior esempio possibile a cui tendere. Non credo che il cardinale Parolin abbia voluto scoraggiare il nostro amore per il santo di Assisi. Mi ha fatto invece piacere che abbia voluto puntualizzare che “io sono contento se ci sono partiti o persone dentro ai partiti che hanno questa attenzione verso la povertà”. La nostra attenzione per i 17 milioni di italiani a rischio povertà è massima. L’unica soluzione è il Reddito di Cittadinanza il cui fine è duplice: restituire la dignità e reinserire nel mondo del lavoro. Tutti ci dicono che è impossibile, noi siamo convinti che con la volontà politica si può fare subito.

“Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile” San Francesco

Beppe Grillo

Di Maio da La Spezia per vincere le Politiche 2018

snapshot342Appello di Luigi Di Maio ai cittadini per un’attento e vigile discernimento del voto come alle Comunali ed alle Politiche 2018…. Continua »

La buffonata delle #magliettegialle: ecco com’è andata

snapshot340Le ‘magliette gialle’ a Roma: non sanno che raccogliere La passerella populista e demagogica di Renzi e del Pd, per ripulire Roma dai rifiuti: aderenti all’iniziativa con le idee confuse, sia dal punto di vista politico che della raccolta della spazzatura; effettuata tra l’altro non nelle periferie ma solo nel… Continua »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: