Archivi tag: lorenzin

Viale Vaccini (Marco Travaglio)

snapshot242Ma vi rendete conto che un quivis de populo, un passante, un signor nessuno che non ha neppure un mestiere e che l’ultima volta che fu eletto fu al Comune di Firenze e poi basta, che non è più premier e neppure segretario del suo partito, tiene in ostaggio un intero Paese, che incidentalmente è il nostro?… Continua »

L’Omero di Rignano

MATTEO RENZIM.Travaglio
In attesa del nostro Sì al bicameralismo incasinato che dovrà rimpiazzare quello perfetto (dunque brutto), Matteo Renzi ha deciso di anticiparne un piccolo assaggio, sempre nell’ottica della tanto attesa semplificazione: la legislazione medianico-paranormale, a metà strada fra il surrealismo e il situazionismo. Si tratta di un nuovo iter di approvazione… Continua »

Riforma della Sanità: si tutelano le Lobby ma non i pazienti

3011
C’E’ CHI DIMOSTRA CHE E’ POSSIBILE RISPARMIARE SENZA TOGLIERE SERVIZI AL CITTADINO

Ministro Beatrice Lorenzin nella prossima Legge di Stabilità si parla di tagli alla #sanità per 15 miliardi nei prossimi tre anni, Report ieri sera ha dato qualche spunto per evitare questo DISASTRO.

Dalle risonanze magnetiche “al succo d’ananas” alla cura dei tumori radioresistenti con l’innovativa “adroterapia”. Due storie in cui ricerca e passione nella sanità si dimostrano più forti di qualsiasi taglio.

Di solito le radiologie comprano un liquido di contrasto da un’azienda farmaceutica. Alla radiologia del policlinico S.Orsola di Bologna invece danno da bere il succo d’ananas ai pazienti che devono fare gli esami alle vie biliari. “E’ un succo normale – spiega la dottoressa Rita Golfieri, direttore del reparto, “ma potrebbe essere impiegato anche un succo di mirtillo normale, perché anche il mirtillo contiene il manganese”.
L’ananas costa meno, i pazienti lo gradiscono e il Policlinico risparmia ogni anno 13 mila euro. Ma non è l’unica iniziativa: rimettendo mano ai servizi di ristorazione, logistica e pulizie sono riusciti a tagliare i costi di due milioni e mezzo e a ridistribuire ai dipendenti un milione, per esempio eliminando i piatti di plastica e tornando a quelli di ceramica.

Se poi vogliamo vedere quanto l’Italia può essere all’avanguardia nella sanità allora bisogna andare a Pavia, dove un gruppo di fisici coinvolgendo 500 ditte italiane ha realizzato il sincrotrone, una tecnologia che nel mondo si può trovare solo in altri tre centri in Giappone, Cina e Germania e cura i tumori radioresistenti.
Pensate a un gigantesco microonde, un anello di 80 metri di diametro che genera un fascio di protoni o di ioni carbonio che percorrono la circonferenza un milione di volte in mezzo secondo.
Il carbonio richiede grandi macchine per essere accelerato ma quando arriva a colpire la cellula tumorale è tre volte più efficace dei raggi X. (fonte: Giulia Grillo M5s)

Una catastrofe senza precedenti per il Sistema Sanitario Nazionale può ancora essere evitata, basta avere una visione, basta volerlo.

#Renzi shock, tagliate 180 prestazioni diagnostiche: ecco l’elenco degli esami che pagheremo

Matteo-Renzi-e-Beatrice-Lorenzin
Non hai i soldi per curarti? Affari tuoi. Perché Renzi ha deciso di affondare definitivamente la sanità pubblica, tagliando la copertura per 180 prestazioni diagnostiche ritenute “non necessarie”: ecco l’elenco completo di esami e cure che saremo costretti a pagare, come riporta la Fondazione Gimbe.

Ecco, per ciascuna, l’analisi di Gimbe. CONTINUA A LEGGERE

Sanità, arrivano dieci miliardi di tagli per decreto: stop a visite e medici

033409838-f7ee1044-0c5b-4433-822a-b9c88a7515eb
Gutgeld, il signore della spending review di #Renzi, annuncia 10 miliardi di tagli alla sanità.

Dal ministero arriverà presto la lista delle patologie che prevedono analisi necessarie, per tutti i casi diversi si dovrà invece pagare di tasca propria. Il ministro Lorenzin: “Non c’è più niente da tagliare”

CONTINUA A LEGGERE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: