Archivi tag: le iene

Morte David Rossi: Il mistero dei festini sesso e droga

snapshotl500

La storia dei festini a base sesso e coca è vera o è solo una voce che gira a Siena?
La morte di David Rossi è stato un suicidio o un omicidio?
Antonino Monteleone scopre un errore evidente nell’ordinanza che ha archiviato il caso come suicidio: un testimone chiave che il Tribunale ha detto di aver sentito in realtà non è stato mai ascoltato in Procura. È una delle ultime persone che ha parlato con David Rossi prima che morisse.
Guarda il servizio completo ➡︎

Annunci

Che fine ha fatto l’Onorevole Caruso?

snapshot4i96Dopo i nostri servizi l’Onorevole Caruso è scomparso, ma noi siamo riusciti a scovarlo.

Suicidio David Rossi. Ex sindaco Siena: “Tutti sapevano dei festini hard”. Interviene Procura

snapshot469Pierluigi Piccini durante Le Iene su Italia 1, non sapendo di essere ripreso, aveva parlato di “festini con cocaina” a cui avrebbero partecipato politici e magistrati insinuando un collegamento con la morte dell’ex capo della comunicazione di Mps avvenuta il 6 marzo 2013. Lo stesso ex sindaco ha deciso di adire alle vie legali….Continua>>

Mamma, ho fatto un film porno e…

snapshot441Le iene
La figlia di Eva Henger ha fatto credere alla madre di volere iniziare la carriera di porno attrice….VIDEO>>

“Lo stipendio solo se me la dai”: le Iene smascherano l’Onorevole Caruso! Così ricattava la bella portaborse

snapshot434ASSISTENTE RACCONTA LA PROPOSTA INDECENTE DEL DEPUTATO

Il protagonista della vicenda è Mario Caruso, deputato eletto nel 2013 nella lista Con Monti e attualmente iscritto al gruppo Democrazia Solidale-Centro Democratico. La sua assistente parlamentare racconta di non aver percepito nemmeno un euro nonostante varie promesse di pagamento e nonostante il suo costante e rigoroso impegno, dopo un iniziale stage non retribuito di tre mesi.

Ma la collaboratrice parla anche di proposte indecenti del…VIDEO>>

LE IENE – RUGGERI: Le ultime vittime di Sveva Cardinale

snapshot389Nonostante Paola Cardinale abbia sostenuto di essere innocente, la nuova testimonianza di una coppia fa pensare che l’inganno continui. VIDEO >>

LE IENE – CIZCO: Il porno delle Iene – Il pizza boy

snapshot359Abbiamo realizzato il primo porno amatoriale delle Iene nel quale i protagonisti sono i Pizza Boy…. video >>

 

LE IENE – TOFFA: Hikikomori: i nuovi eremiti

snapshot331

Siamo andati in un centro che aiuta i ragazzi colpiti da questo disagio sociale a reintrodursi nella società…Continua >>

LE IENE – YANG: La Cina in pillole

snapshot192Una guida per capire come si vive nella Cina moderna….Continua >>

LE IENE: Italia, Bari: bambini in vendita… scomparsi

snapshot177Dopo il servizio di Nadia Toffa sui bambini che si prostituivano a Bari e il conseguente affidamento presso le case famiglia, la nostra Iena è tornata in Puglia perché adesso sono scomparsi.,… Continua »

LE IENE – RUGGERI: La fisioterapista cazzara

snapshot164Abbiamo incontrato la donna con più titoli al mondo, ma è tutto nella sua testa…VIDEO >>

Video Le Iene – Le schiave della prostituzione

snapshot150mtty

Un reportage sulla tratta delle schiave del sesso in Argentina…. Continua »

Video le iene – La mamma che diventa porno diva

snapshot1456p79

Roberta Rei ha incontrato una mamma che ha deciso realizzare film porno per onorare alcuni debiti. Ma durante il servizio alla nostra Iena è venuto più di un dubbio. Share the post “Video le iene –… Continua »

<< Link alternativo >>

Video Le Iene: Stuprati sotto anestesia in uno studio medico

snapshot145Giuseppe Maurizio Spanò, un infermiere che si spacciava per anestesista, abusava delle pazienti sedate. Ma quando una di queste si sveglia prima del previsto lo denuncia e scattano le indagini. I carabinieri hanno messo delle telecamere… Continua »

Agcomiche (M.Travaglio)

ilfatto_2016-11-15Il titolo qui sopra l’ho già usato mezza dozzina di volte in 15 anni per uno degli enti più inutili, anzi dannosi, d’Italia. Molto più del Cnel. Mi riferisco all’Agcom, presunta autorità indipendente per le comunicazioni, che passa il tempo a censurare le notizie sgradite al premier di turno. Nel… Continua »

Ecco il video su Renzi delle Iene bloccato per la par condicio

snapshot11
Il video de Le Iene su Renzi che non è andato in onda ieri sera durante il programma di prima serata è stato postato sul profilo Facebook della trasmissione Sul profilo del programma appare una didascalia la video: “Ecco il tanto discusso servizio di Filippo Roma sul premier Matteo Renzi… Continua »

Le Iene 2-10-2016 – Hanno riaperto i Bordelli?

snapshot844
Puntata del 2-10-2016
Nel palazzo delle sede della Polizia Municipale di Reggio Emilia di giorno si pagano le multe mentre la sera, sempre nello stesso palazzo ma da porte differenti, si può entrare in un vero bordello. Veronica Ruggeri ha avvertito la Polizia Municipale che nella porta accanto c’è un… Continua »

Le Iene, annunciato servizio sugli scontrini di Renzi, ma non va in onda

934618
La messa in onda del servizio era stata annunciata poche ore prima della diretta del programma di Italia1

Scoppia un caso a Le Iene, che coinvolge in qualche modo il Premier Matteo Renzi. Giuseppe Cruciani nella puntata di ieri de La Zanzara su Radio24 ha denunciato che un servizio di Dino Giarrusso incentrato sulla vicenda degli scontrini di Renzi quando era presidente della Provincia e quando era sindaco di Firenze non è stato trasmesso lunedì sera. Nonostante fosse stato lanciato su Facebook (con tanto di clip di anteprima) dal programma di Italia 1 condotto da Teo Mammucari e Ilary Blasi con il Trio Medusa. Ecco cosa ha detto in radio il giornalista:…vai all’articolo completo

Firenze, Pd e Fi nascondono le spese di Renzi

vlcsnap-2015-10-20-10h23m49s224
Compatti I dem e il capogruppo forzista bocciano l’idea di una relazione sui conti. “Non diamo spiegazioni”

Davide Vecchi | il Fatto Quotidiano 20.10.2015

Il Partito democratico vota contro la trasparenza di Palazzo Vecchio. Dopo aver ricevuto tre bocciature alle tre richieste di accesso agli atti relativi alle spese di rappresentanza dell’ex sindaco Matteo Renzi, ieri l’opposizione ha presentato un emendamento per chiedere una relazione dell’organo di revisione del Comune (appena nominato dalla prefettura) che “esprima un parere contabile sulle spese di rappresentanza e l’uso del fondo economale del precedente sindaco”. Per “rendere la massima trasparenza dell’amministrazione nella gestione e nella produzione dei documenti relativi alle spese sostenute da parte degli organi eletti”. Su 27 presenti in aula l’emendamento ha ricevuto 19 voti contrari e 8 favorevoli.

I 18 CONSIGLIERI presenti in aula del Pd hanno detto no in blocco, compreso il presidente del Consiglio comunale Caterina Bitti e Giampiero Maria Gallo, consulente a Roma del governo. A loro si è aggiunto il voto contrario del capogruppo di Forza Italia, Jacopo Cellai. A favore hanno invece votato Sel (Tommaso Grassi, Donella Verdi e Giacomo Trombi), Movimento 5 Stelle (Arianna Xekalos e Silvia Noferi) Francesco Torselli dei Fratelli d’Italia e Miriam Amato del Gruppo Misto.
Il capogruppo del Pd Angelo Bassi, contattato telefonicamente, ha preferito non rispondere sul perché abbiano espresso voto contrario in blocco alla richiesta di una maggior trasparenza in merito alle spese. Stessa linea seguita anche da Biti. Mentre il sindaco Dario Nardella è in questi giorni a Londra per partecipare a City Lab 2015, un summit organizzato dall’Aspen Institute. Da una parte c’è dunque l’a ttuale premier che alle richieste del Fatto e dell’opposizione non risponde direttamente, sostenendo però di aver pubblicato online tutte le sue spese: ma nessuno le trova tanto che la Corte dei conti ha aperto un fascicolo a seguito dell’inchiesta di questo giornale. Dall’altra c’è un’amministrazione pubblica, oggi guidata da Nardella, che oltre a negare l’accesso agli atti ai consiglieri comunali, boccia con voto palese in aula la richiesta di una relazione da far compiere all’organo preposto e appositamente nominato dalla prefettura. E vota no insieme a Forza Italia.

QUASI SCONTATO il commento di Grassi: “A parole si raccontano come trasparenti ma nei fatti nascondono e vietano ai cittadini di essere informati e coscienti di quanto accade in Palazzo Vecchio”.
Sel ha presentato una quarta richiesta di accesso agli atti due settimane fa, seguita dai 5 Stelle. Il Comune ha 30 giorni di tempo per rispondere. “Eppure dicono di non avere nulla da nascondere”.

(VIDEO) Pomodori cinesi in Italia. Marci e pieni di pesticidi

snapshot167

VeleniIl nostro Paese importa 155 mila tonnellate di concentrato, 122 mila arrivano dalla potenza asiatica

>> Ferruccio Sansa | il Fatto Quotidiano 29-9-2015

Giallo pomodoro. Ecco il paradosso: siamo tra i primi tre produttori mondiali – dietro agli Usa e in lotta con la Cina – ma importiamo centinaia di migliaia di tonnellate proprio dal rivale asiatico. Pomodori concentrati, trattati con pesticidi, perfino scaduti. Arrivano in Italia, vengono lavorati e finiscono a tavola e nei supermercati con l’etichetta Made in Italy. CONTINUA A LEGGERE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: