Archivi tag: la repubblica

Grillo: “Non lascio i 5Stelle”

Il Fatto Quotidiano 14 Gennaio 2018IL GARANTE Scrive al “Fatto” per smentire le voci di divorzio da Di Maio e Casaleggio

“Manca pochissimo alle urne, sarei come un jazzista che si dà al liscio”
È possibile smentire delle voci? Starei abbandonando il movimento 5Stelle, una pioggia di testate lo ripete. di Beppe Grillo A PAGINA 5

ORIETTA BERTI “Cantavo alle feste dell’Unità, denunciata perché voto M5S”
Orietta Berti – L’ artista deferita all’ Agcom da un deputato Pd: “Voto M5S L’ho promesso a Beppe: siamo amici, abbiamo fatto la stagione delle terme…
“Ho cantato a tutte le loro feste dell’Unità e ora mi denunciano””CAPORALE A PAG. 4

De Benedetti chi? » MARCO TRAVAGLIO
Ieri, leggendo l’editoriale di Repubblica che avrebbe potuto intitolarsi “De Benedetti chi?”, abbiamo pensato a un gran ritorno del Male, con le finte prime pagine dei giornaloni che annunciavano l’arresto di “Ugo Tognazzi capo delle Br”. Testuale: “Di fronte alle notizie e alle polemiche che coinvolgono Carlo De Benedetti, a lungo editore di questo giornale, la direzione di Repubblica sente la necessità di rivolgersi a tutti voi lettori per salvaguardare un patrimonio di fiducia maturato nel tempo… Nessun interesse improprio ha mai guidato le scelte giornalistiche di Repubblica e nessun conflitto di interessi ne ha mai influenzato le valutazioni. Le posizioni che il giornale ha preso in questi anni sono il frutto della libera scelta della direzione e dei giornalisti… I rapporti, i giudici e iniziative di Carlo de Benedetti sono fatti personali dell’Ingegnere”. Quindi, per dire, se mercoledì tutti i giornali avevano in prima pagina la telefonata dell’Ingegnere al suo broker per investire 5 milioni nelle banche popolari di cui il giorno prima Renzi gli aveva preannunciato la riforma, e solo Repubblica non scriveva una riga né in prima pagina né in quelle interne, l’han deciso la direzione e i giornalisti che non la ritenevano una notizia. Non perché vi fosse coinvolto l’ex editore, nonché padre dell’attuale editore. E, se venerdì tutti i giornali tranne Repubblica riprendevano il verbale di De Benedetti dinanzi alla Consob anticipato la sera prima dal sito del Sole-24 ore, è stato perché la direzione e i giornalisti non lo ritenevano una notizia…Continua >> ARTICOLO INTERO SU IL FATTO QUOTIDIANO IN EDICOLA OGGI

Annunci

“L’UOMO CHE SUSSURRAVA A DE BENEDETTI”

9990Gennaio 2016, Renzi dichiara: “Monte dei Paschi di Siena è risanata, ora investire è un affare”. Magari qualcuno gli avrà… Continua »

Renzi & De Benedetti: le bugie che tutti fingono di non vedere

Il FattoQuotidiano 11 Gennaio 2018INSIDER TRADING Il leader, il raider e i media minimizzano. Ma la verità è un’altra

1. Il segretario: “Si sapeva già tutto” L’imprenditore: “Anche UBS consigliava le Popolari”. In realtà si mosse soltanto dopo l’imbeccata

2. Per speculare serviva conoscere prima la scelta del decreto (che avrebbe fatto schizzare i titoli) Palazzo Chigi decise e poi lo avvertì

3. Quando dà ordini al suo broker, l’ex proprietario di Repubblica non parla di notizie di giornale, ma è esplicito: “Me l’ha detto Renzi…” DI FOGGIA E PACELLI A PAG. 2 – 3

VITE SPREGIUDICATE Carlo, l’Ingegnere che architetta solo affari (per sé)
I 100 giorni alla Fiat, il crac Ambrosiano, l’arresto per Tangentopoli, il disastro di Olivetti e Sorgenia e i precedenti (anche in famiglia) dei blitz in Borsa MELETTI A PAG. 4

IL TARIFFARIO DEM “Se ti candidi col Pd paghi 50 mila euro” MARRA A PAG. 5

O spiega o si ritira » MARCO TRAVAGLIO
Ieri, leggendo gli altri giornali (i tg Rai ormai fanno un altro mestiere, il più antico del mondo), abbiamo imparato una cosa nuova: la soffiata dell’allora premier Matteo Renzi che nel gennaio del 2015 avverte Carlo De Benedetti dell’imminente decreto sulle banche popolari, facendogli guadagnare in pochi giorni 600 mila euro in Borsa col minimo sforzo, è una notizietta da niente. Molto meno importante della posizione cangiante di Di Maio sull’euro (apertura del Corriere e titolo in prima pagina del Messaggero), delle avventure di Spelacchio (terzo titolo di prima pagina del Messaggero), dell’appello del Pd a Grasso per la Lombardia (apertura di Repubblica), del calendario dei processi a Marra e alla Raggi (secondo editoriale di Sergio Rizzo su Repubblica) e della balla di Gentiloni sul record di occupati dal 1977 (apertura de La Stampa). Infatti il più grave scandalo che abbia coinvolto un leader politico ed ex premier italiano dai tempi di B. non compare sulla prima pagina di Repubblica e neppure nelle restanti 51 del quotidiano edito da De Benedetti. Invece, sulla prima del Corriere, occupa mezzo catenaccio sotto il titolo su Di Maio e l’euro (“Banche, la telefonata di De Benedetti su Renzi”, e chi ci capisce è bravo). Sulla prima del Messaggero, un titolino altrettanto enigmistico: “La telefonata: De Benedetti, Renzi e il caso delle Popolari”. Qualche indizio in più lo fornisce il microtitolo de La Stampa: “De Benedetti: ‘Ho sentito Renzi. Il decreto sulle Popolari passerà’”. E noi, con la nostra prima pagina, chissà che ci credevamo: non è successo nulla….Continua >> LEGGI L’ARTICOLO INTERO SU IL FATTO QUOTIDIANO IN EDICOLA OGGI

Non dare da mangiare ai troll

trolldi Luigi Di Maio

“Don’t feed the troll” è un motto popolare su Internet. Significa che quando nelle chat o nei forum o nei commenti a un post si presenta un troll, la cosa migliore è non alimentarlo. Ignorarlo. Il troll lo riconosci perchè è quello che quando si parla di una cosa interviene totalmente a sproposito, oppure trascina il dibattito a un livello infimo, oppure inanella una serie di falsità o menzogne. Il suo obbiettivo è inquinare il dibattito, senza nessuna intenzione di entrare nel merito.

Se quando dico di eliminare le pensioni d’oro da 5.000 euro in su, mi si risponde che “togliere quelle da 2.300 in su è una follia” (http://www.repubblica.it/…/renzi_pensioni_folli_tagli_di_m…/), e quando dico che non abbiamo come obbiettivo uscire dall’euro ma come ultima ratio proporremo un referendum solo qualora fosse necessario farlo negli interessi degli italiani, mi si risponde “uscire dall’euro è una follia” (http://www.repubblica.it/…/di_maio_circo_massimo_elezioni…/…) è chiaro che siamo davanti a un troll professionista, spalleggiato da un sistema di trollaggio mediatico che riporta le sue dichiarazioni come fossero oro colato.

Mi atterrò al motto “don’t feed the troll”. Al troll non risponderò, se qualcuno mi chiederà del troll ne ignorerò le domande e del troll non citerò neppure il nome visto che ormai sono la sua unica occasione di visibilità.

Ma mi faccia il piacere (M.Travaglio)

Epatite C. “Mantova, giallo sul sindaco Pd. ‘Favori sessuali in cambio di fondi’” (La Stampa, 25.11). “’Sesso in cambio di favori’. Giallo sul sindaco di Mantova” (Il Messaggero, 25.11). Se indagano un 5Stelle, è “indagato”. Se indagano un berlusconiano, è “giustizialismo”. Se indagano uno del Pd, è “giallo”.

Silvio Sbellico. “Strasburgo, Berlusconi gioca la carta della ‘ sanzione eccessiva’” (Il Messaggero, 21.11). In effetti, 6 anni fuori dal Parlamento per un pregiudicato per frode fiscale che non ha fatto un minuto di galera sono davvero troppi.

Pulcinella. “Berlusconi? In qualsiasi paese, quando un leader politico viene condannato con sentenza definitiva, la partita è finita: game over” (Matteo Renzi, Porta a Porta, Rai1, 11.9.2013), “Spero che Berlusconi sia candidabile” (Matteo Renzi, Porta a Porta, Rai1, 21.11.2017). Come passa il tempo. ….ARTICOLO INTERO SU IL FATTO QUOTIDIANO IN EDICOLA OGGI >>

Trova le differenze – La stessa notizia su Sala vale 18 secondi, per la Cinque Stelle invece titoli e servizi

istituto-luceISTITUTO LUCE
C’è sindaco e sindaco: Roma apre i tg, Milano no

C’ è inchiesta e inchiesta. Soprattutto, c’è sindaco e sindaco. Tra la vicenda che riguarda Virginia Raggi e quella del primo cittadino di Milano Giuseppe Sala – ex amministratore delegato di Expo eletto con il centrosinistra – ci sono tante differenze, ma la più nitida è nel trattamento dei mezzi d’informazione…Continua>>

Giornalismo innovativo (Marco Travaglio)

ilfatto_2017-06-25-320x444Siamo sempre così a corto di buone notizie che, quando ne arriva una, è meglio sottolinearla con la solennità che merita: “Giornalismo innovativo: ‘La Stampa’ sul podio”. Di chi questo titolo? Della Stampa, che ieri ha chiuso in bellezza le celebrazioni per i suoi 150 anni di storia comunicando di… Continua »

Il #MetodoRepubblica colpisce ancora. Fango e bugie su Luigi Di Maio

snapshot502Il Metodo Repubblica colpisce ancora. Notizie false e non verificate spacciate per vere con un obiettivo che è politico e non informativo. Non dovete mai dimenticare che La Repubblica è il giornale di Tessera Numero Uno del Pd De Benedetti. Oggi, per continuare a spacciarci per… Continua »

Arroganza e codardia del #MetodoRepubblica

snapshot492di Davide Casaleggio

La Repubblica qualche giorno fa ha pubblicato la notizia falsa di un mio incontro che ho immediatamente smentito, vista l’enfasi data in prima pagina. Incontro molte persone e non tutte persone che la pensano come me. Non avrei nessun problema a confermare un incontro se lo avessi… Continua »

Salvini brutto, B. bello (Marco Travaglio)

maxresdefaultAvevamo deciso di catalogare la polemica sul presunto incontro Casaleggio-Salvini nell’ampio file “Chissenefrega”, visto che quasi tutti i politici parlano con quasi tutti e che molti giornali raccontano un sacco di balle (si attendono ancora le scuse di Repubblica a Di Maio per il famoso messaggio tagliuzzato dalla sua chat… Continua »

Il #MetodoRepubblica e la morte dell’informazione (Davide Casaleggio)

19247648_325172977918686_3406971993196906595_ndi Davide Casaleggio

Oggi La Repubblica apre con una notizia falsa in prima pagina. Non ci sarebbe niente di nuovo se non fosse che questa volta riguarda me ed è stata creata ad arte per screditare il MoVimento 5 Stelle. Non ho mai incontrato Matteo Salvini. Non è mai avvenuto… Continua »

Gli scudi umani (Marco Travaglio)

vauQuando c’era B. uno stuolo di impiegati ben pagati, detti “giornalisti” solo perché iscritti al relativo Albo, si precipitavano a dargli ragione anche sulla cazzata più inverosimile. Poi però lui se la scordava e ne diceva subito una opposta, e gli stessi scudi umani si gettavano a capofitto a dargli… Continua »

Ma mi faccia il piacere (Marco Travaglio)

totòSalvicchiani/1. “Lo stupro più odioso se lo fa un profugo” (Debora Serracchiani, Pd, presidente Friuli, 12.5). “Debora ha detto una pura verità: il tradimento dell’ospite ci ferisce di più” (Mario Ajello, Il Messaggero, 13.5). A me mi ha stuprata un italiano. Che culo, a me un profugo….Continua >>

Ma mi faccia il piacere (Marco Travaglio)

totc3b2-220x150L’ultimo spenga la luce. “Siamo nel corso di una catastrofe del riformismo storico, solo due luci possono invertire la tendenza: Macron e Renzi”(Gennaro Migliore, sottosegretario alla Giustizia, ex Rifondazione comunista, ora Pd, accanto a Renzi sul palco dopo le primarie, la Repubblica, 4.5). Duce, tu sei la luce.

Rislurp. “Renzi… Continua »

Ma mi faccia il piacere (Marco Travaglio)

totòLavoratoriiiii! “Primarie Pd, sfida sul lavoro” (l’Unità, 27.4). Renzi non ne ha mai avuto uno.

Valérie Micron. “Macron mi somiglia, fossi lì non avrei dubbi per chi votare al ballottaggio. In fondo la mia scelta, nel 2007, di appartenere ad un’innovazione del centrosinistra in Italia può anche essere vista in… Continua »

La Repubblica mente per difendere i privilegi

la_repubblica_logo2lev_v2di MoVimento 5 Stelle

Repubblica continua con un giornalismo vergognoso. Chi stamattina ha aperto Repubblica ha letto dai titoli una fake news indecente e cioè che il Pd ha tagliato dal 10% al 40% i vitalizi dei parlamentari. Come no! Il giornale di De Benedetti ormai non ha più alcuna decenza.

Ecco spiegato il trucchetto della supercazzola approvata ieri dal Pd alla Camera, e che naturalmente su Repubblica nessuno spiega: agli ex parlamentari che percepiscono un vitalizio pari a 70mila euro l’anno non tolgono nemmeno un centesimo; a quelli che prendono da 70 mila a 80mila euro di vitalizio all’anno, tagliano il 10% ma non del totale – come furbescamente vogliono farci credere il PD e i titoloni di Repubblica -, ma dell’eccedenza rispetto ai 70mila euro! Cioè se un parlamentare prende 71 mila euro il 10% si applica sulle 1000 euro cioè 100 euro. Cioè un taglio dello 0,14%. Una vergogna, una indecenza assoluta. Tradotto: chi prende un vitalizio d’oro, continuerà a prenderà anche oltre il 99% di ciò che prendeva fino a ieri.
E attenzione: questo sarà solo per tre anni. Poi ritorneranno a prendere esattamente come prima.

Intanto chi ha scritto e si è votato questa delibera, PD e compagnia cantando, a settembre si prenderà la sua pensione, dopo 4 anni e 6 mesi su una poltrona, mentre i lavoratori italiani, grazie alla Legge Fornero, in pensione ci andranno dopo 40 anni di contributi.
Questa è la supercazzola PD’, quella che Repubblica chiama ‘riforma’.
Noi questa vergogna dei vitalizi vogliamo abolirla del tutto e lo faremo quando andremo al governo.

Ma mi faccia il piacere (Marco Travaglio)

toto-piacere1Tutto è perdonato. “Mubarak assolto torna libero” (La Stampa, 14.3). Non era lo zio di sua nipote.

Sportivamente. “Il Ministro per sport Luca Lotti” (Governo.it). Ah ecco.

Tutta invidia. “Renzi: ‘Volevano distruggere il Pd’” (la Repubblica, 13.3). Rubandogli il mestiere.

Delle due, l’una. “Il Pd salva Minzolini” (La Stampa, 17.3)…. Continua »

Bob a due (Marco Travaglio)

olimpiadi-sochi-2014-bob-620x388_0Corriere della sera: “La sfida di Renzi: basta paure”. Repubblica: “Renzi riparte dal Lingotto: ‘No alla sinistra della paura’”. Messaggero: “Renzi: basta paura”. Stampa: “La sfida di Renzi: ‘basta aver paura’”. Abbiamo letto con devozione e un filo di apprensione il titolo unico del giornalone unico e ci siamo domandati:… Continua »

Scalfari buca con acqua (Marco Travaglio)

o-SCALFARI-facebookLeggendo avidamente su Repubblica le sempre croccanti omelie domenicali di Eugenio Scalfari, che partono alternativamente da Socrate, Platone o Aristotele per approdare tramite impervi percorsi logici –non senza qualche puntatina dall’incolpevole Altiero Spinelli in quel di Ventotene – alla santissima quaternità papa Francesco-Mario Draghi-Uòlter Veltroni-Matteo Renzi, ci torna sempre più… Continua »

Ma mi faccia il piacere (Marco Travaglio)

toto-piacere1Orgia et labora. “Mi sono convertito alla Madonna di Medjurorje durante un’orgia” (Paolo Brosio, Libero, 20.2). “Incontrai l’ad di Consip Luigi Marroni per chiedergli di mettere una statua della Madonna di Medjugorje, alla quale sono molto devoto, davanti all’ospedale pediatrico di Firenze” (Tiziano Renzi ai pm, 3.3). “La Madonna non… Continua »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: