Archivi tag: il messaggero

Ma mi faccia il piacere (Marco Travaglio)

toto-piacere1Tutto è perdonato. “Mubarak assolto torna libero” (La Stampa, 14.3). Non era lo zio di sua nipote.

Sportivamente. “Il Ministro per sport Luca Lotti” (Governo.it). Ah ecco.

Tutta invidia. “Renzi: ‘Volevano distruggere il Pd’” (la Repubblica, 13.3). Rubandogli il mestiere.

Delle due, l’una. “Il Pd salva Minzolini” (La Stampa, 17.3)…. Continua »

Bob a due (Marco Travaglio)

olimpiadi-sochi-2014-bob-620x388_0Corriere della sera: “La sfida di Renzi: basta paure”. Repubblica: “Renzi riparte dal Lingotto: ‘No alla sinistra della paura’”. Messaggero: “Renzi: basta paura”. Stampa: “La sfida di Renzi: ‘basta aver paura’”. Abbiamo letto con devozione e un filo di apprensione il titolo unico del giornalone unico e ci siamo domandati:… Continua »

Ma mi faccia il piacere (Marco Travaglio)

toto-piacere1Orgia et labora. “Mi sono convertito alla Madonna di Medjurorje durante un’orgia” (Paolo Brosio, Libero, 20.2). “Incontrai l’ad di Consip Luigi Marroni per chiedergli di mettere una statua della Madonna di Medjugorje, alla quale sono molto devoto, davanti all’ospedale pediatrico di Firenze” (Tiziano Renzi ai pm, 3.3). “La Madonna non… Continua »

Ma mi faccia il piacere (Marco Travaglio)

toto-piacere1Orgia et labora. “Mi sono convertito alla Madonna durante un’orgia” (Paolo Brosio, Libero, 20.2.2017). Quel giorno aveva molto tempo libero.

Vedi sopra. “L’ultima versione di mamma Bossetti: ‘Sono stata inseminata a mia insaputa’”(Il Giornale, 14.2). Lei invece no.

Slurp. “Concludo ripetendo la mia definizione: tu sei il padre nobile della… Continua »

La ragione ha torto (Marco Travaglio)

natDa mesi, sullo stadio, i giornaloni tenevano pronti due articoli. Uno, da pubblicare se la giunta Raggi diceva no, per spiegare che i 5Stelle sono nemici del progresso, del lavoro e dell’impresa, dunque non possono governare Roma né tantomeno l’Italia. L’altro, da pubblicare se la giunta Raggi diceva sì, per spiegare che i 5Stelle sono dei finti ambientalisti che fabbricano “ecomostri”, prendono in giro gli elettori con false promesse e poi si mettono al servizio e forse al soldo dei palazzinari, dunque non possono governare Roma né tantomeno l’Italia. Poi purtroppo hanno dovuto cestinarli tutti e due, perché la Raggi li ha spiazzati: si è incuneata nello spazio strettissimo concesso dalla… Continua »

Zero tituli, 10 domande (Marco Travaglio)

ilfatto_2017-02-18Ecco, al dettaglio, lo spazio dedicato in prima pagina dai principali quotidiani alla notizia che Tiziano Renzi, padre di Matteo, è indagato per traffico di influenze illecite insieme al giovane mediatore Carlo Russo con l’accusa di aver raccomandato l’imprenditore Alfredo Romeo alla Consip diretta dal renziano Luigi Marroni per fargli… Continua »

Cattivi bidelli (Marco Travaglio)

1427448110_travaglio

È vero che nella vita non si finisce mai di imparare. Ma tutto avremmo immaginato, fuorché di ricevere lezioni di giornalismo da quotidiani appena incorsi in uno dei più clamorosi infortuni professionali (chiamiamolo così) degli ultimi anni: quello che spacciava Luigi Di Maio per il santo protettore di Raffaele Marra,… Continua »

Molto fetore per nulla (Marco Travaglio)

ilfatto_2017-02-15Diciamo subito come va a finire questa ennesima, tristissima storia di disinformatija all’italiana: Di Maio ha detto la verità, mentre Corriere, Repubblica e Messaggero hanno mentito….Continua >>

M5s, “Di Maio difese Marra”: ma le chat dicono il contrario. La bufala di Corriere, Repubblica e Messaggero

“Penso che nel gabinetto non possa stare”, scriveva alla Raggi il 10 agosto. “Aspettiamo Pignatone. Poi decidete/decidiamo. Non si senta umiliato. E’ servitore dello Stato”. Ma sui giornali va solo l’ultima parte. E l’esponente del M5s viene bollato come un “bugiardo”. Ma ora annuncia: “Pronto a chiedere risarcimenti danni per centinaia di migliaia di euro”

Sms di @luigidimaio su Marra.
Ecco a voi le #fakenews di Corriere, Repubblica e Messaggero

16708221_1576825445676155_31736440908539476_n

Cosa resterà (Marco Travaglio)

natt

Quando l’ultimo governo B. era agli sgoccioli, un talk show mandò i suoi inviati per le strade per domandare alla gente cosa avesse fatto di buono il Cavaliere. I passanti interpellati si dividevano tra due reazioni: chi rispondeva a male parole e tirava diritto, chi si fermava per tentare una risposta. Seguivano lunghi minuti di imbarazzata riflessione, durante i quali i malcapitati in preda a paresi facciale rivedevano a ritroso il film horror del quasi-ventennio berlusconiano alla ricerca di qualcosa di almeno decente, dopodiché o si arrendevano al nulla o farfugliavano qualcosa sulla patente a punti. La stessa scena potrebbe ripetersi oggi a proposito del triennio renziano, se… Continua »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: