Archivi tag: Di Maio

Anche Claudio Gentile sta con il MoVimento 5 Stelle per cambiare l’Italia!

di Claudio Gentile

claudiogentileI media hanno riportato in maniera fuorviante alcune mie dichiarazioni. Non ho accettato la proposta di fare il Ministro dello Sport, non certo perché non mi ritrovo nelle posizioni del MoVimento 5 Stelle, ma perché sono uno sportivo e tale voglio restare. Molto umilmente penso di non essere la persona adatta per ricoprire quel ruolo.

Per quanto riguarda Luigi Di Maio, ho parlato con lui e l’ho trovato molto preparato e molto serio nello svolgimento del ruolo che ricopre e la sua proposta mi ha onorato. E’ bello che si pensi a persone estranee alle logiche dei partiti e delle spartizioni delle poltrone e sono convinto che troveranno le persone adatte per i ruoli di governo.

Voterò MoVimento 5 Stelle e il motivo è semplice: penso che siano gli unici in grado di fermare la corruzione e far partire il cambiamento del Paese. Con il gioco di squadra ci riusciranno. Io nel mio piccolo spero di poter contribuire e ognuno di noi ha la possibilità di partecipare e scegliere il cambiamento. E’ ora di partire in contropiede!

Annunci

La giornalista tedesca Petra Revsky contro la disinformazione renziana sul M5S: “In Europa pensano che…”

“Spero che la figura di Luigi Di Maio, con la propaganda renziana del copia-incolla che arriva su tutti i giornali in Germania contro i 5stelle, hanno formato l’idea che sarebbero un rischio per tutta l’Europa” – Petra Revsky, giornalista e scrittrice tedesca, famosa per la sua produzione letteraria di denuncia sulla criminalità organizzata in Italia, denuncia la disinformazione da parte dei giornali italiani, Corriere della Sera e Repubblica in testa, sui media tedeschi, i quali, secondo la Revsky, interamente allineati alla linea della cancelliera Angela Merkel. Alberto Castelvecchi, docente dell’università Luiss, prova a replicare alle accuse della Revsky rispolverando il caso rifiuti a Roma da parte del sindaco 5 stelle Virginia Raggi. Immediata la replica della giornalista in cui ricorda che in 30 anni nessuno parla delle responsabilità da parte di Veltroni o D’alema – “Queste cose i tedeschi non le sanno”

Rifiuti e tangenti, Di Maio contro De Luca Jr: “Politici assassini della mia gente”

di_maio.jpg_1951374302Il candidato premier del M5s proietta il video con De luca jr a un incontro elettorale: “Si dimetta” “Voglio farvi vedere il volto degli assassini… Continua »

Quando gli ignoranti correggono (male) i congiuntivi di Di Maio

di-maio-contratto-italiani-300x225La nevrosi per il congiuntivo trova in Di Maio uno dei parafulmini più amati. Ma vediamo perché i ‘tre errori’ contenuti nell’impegno che ha firmato… Continua »

RAI e Mediaset facciano informazione, non propaganda

di Luigi Di Maio

dimaiomediasraiNei prossimi 24 giorni si decidono i prossimi 10 anni del nostro Paese. Il momento delle elezioni politiche del 4 marzo è cruciale, per l’Italia e per l’Europa. Non è più tollerabile che la campagna elettorale sia falsata e inquinata in questo modo osceno da giornali e televisioni. Così non è una campagna ad armi pari.

Chiedo a dirigenti, direttori e giornalisti di fare un passo indietro rispetto agli ordini di scuderia dei partiti, a cui non sono tenuti a obbedire, e di mettersi a fare informazione seria e imparziale. Il problema dei media in Italia si trascina da anni e i partiti non hanno mai fatto una seria legge sul conflitto di interessi e sull’indipendenza dell’editoria. In Italia due delle tre televisioni principali sono direttamente in mano ai partiti.

Mediaset è di proprietà di Berlusconi, il traditore della Patria il cui nome è presente nel simbolo della principale forza politica del centrodestra pur essendo condannato in via definitiva e incandidabile. La RAI è nelle mani del governo ed è gestita da Mario Orfeo, nomina politica di Matteo Renzi, che è l’attuale segretario del Pd. La tv pubblica e la principale tv privata usate direttamente da due partiti il cui scopo è mettersi insieme dopo le elezioni. È uno scandalo.

Per i giornali la situazione non è diversa. Il Giornale è di Berlusconi. La Stampa e La Repubblica, il cui condirettore è addirittura candidato col Pd, sono di De Benedetti, noto come tessera numero uno del Pd. Per i settimanali stessa storia: Panorama di Berlusconi, L’Espresso di De Benedetti. È un sistema marcio che…Continua a leggere >>

 

Carelli (M5S): Di Maio è il leader, Casaleggio non ha voce in capitolo sulle decisioni politiche

snapshot310Emilio Carelli chiarisce il ruolo di Davide Casaleggio all’intero del MoVimento 5… Continua »

Di Maio risponde alla querela di Berlusconi: “Non mi preoccupo, ha tradito l’Italia sette volte”

small_160913-223725_to130916spe_1020-300x225Dopo l’annuncio di querela di Silvio Berlusconi nei confronti di Luigi Di Maio, il capo politico del M5s risponde: “L’incandidabile Silvio Berlusconi ha tradito l’Italia… Continua »

M5S, i risultati delle parlamentarie: votano in 40mila, Taverna e Ruocco le più votate

3217000galleryIl M5S ha diffuso i risultati delle parlamentarie del 16 e 17 gennaio. Record di preferenze per Paola Taverna e Carla Ruocco. Il M5S ha… Continua »

Pomigliano preferisce Di Maio a Sgarbi

snapshot295Siamo a nord est di Napoli qui si sfideranno Di Maio e Sgarbi per un seggio alla camera. Fra Pomigliano D’Arco (città natale di Luigi… Continua »

Luigi di Maio (M5S): sono pronto a fare il Premier perché non sono un uomo solo al comando

snapshot289

Otto e mezzo 29/01/2018

M5S annuncia le coperture: “Taglieremo la spesa pubblica. Meno tasse per cittadini e imprese”

di-maio-programma5stelle-conf-300x225Con un post pubblicato sul Blog delle Stelle, il Movimento 5 Stelle ha spiegato dove troverà le coperture finanziarie per realizzare il programma elettorale proposto:… Continua »

Patron Nero Giardini, io sto con Di Maio

L'imprenditore Enrico Bracalente, NeroGiardiniBracalente, deluso da vecchia politica. Roma ben amministrata

(ANSA) – ANCONA, 20 GEN – Endorsement di Enrico Bracalente (Nero Giardini) per Luigi Di Maio e il Movimento 5 stelle. “Io sono molto deluso dalla vecchia politica – ha detto durante un incontro nel suo stabilimento nel Fermano con il candidato premier stellato e altri imprenditori, diffuso in diretta streaming – in passato sono stato dietro a qualche onorevole imprenditore, ma sono molto deluso e non voglio più accettare questa classe politica”. Quanto a M5s, “loro amministrano bene, a Roma, nonostante tutto quello che si dice, sono cambiate molte cose. Speriamo che Di Maio vinca”.

Di Maio sulle accuse di incompetenza: ‘Prendono in giro chi fa lavoretti’

snapshot248

Rai, Di Maio: “È giusto non pagare il canone se il servizio pubblico resta quello di oggi”

di-maio-porta-a-porta-300x225Luigi Di Maio afferma che se la Rai resta così come è oggi “pagare il canone non è certo giusto”: “Se non togliamo la pubblicità… Continua »

Di Maio lancia la candidatura di Paragone

snapshot205

VIDEO

Le FAKE NEWS dell’Ansa

Luigi_Di_Maio_3da il Fatto Quotidiano del 03/01/2018
BREVE trattato ironico sulle fake news . Ieri pomeriggio un’agenzia dell’Ansa ci informa che Luigi Di Maio, il candidato… Continua »

Allla vigilia delle politiche si svegliano tutti e propongono quello che ci hanno bocciato per 5 anni

snapshot179Reddito di cittadinanza, una misura di civiltà
di Luigi Di Maio
Sono giorni in cui si parla tanto di lotta alla povertà. Ieri mattina a… Continua »

Di Maio: “M5s non metterà patrimoniale e tassa prima casa, ma taglierà pensioni d’oro”

Di-Maio-Otto-e-mezzo-300x225 (1)“Il Movimento Cinque Stelle non metterà né la patrimoniale né una tassa sulla prima casa”, assicura il candidato alla presidenza del Consiglio Luigi Di Maio…. Continua »

Diego Fusaro: ‘Il M5S difende le classi oppresse, il PD euroservo e turboatlantista difende la classe dominante’

snapshot107Diego Fusaro apprezza la lettera di Luigi Di Maio al Corriere della sera e critica il Jobs Act voluto dal PD… Continua »

Senatori, bugie e vitalizi

di Alessandro Di Battista

dibadimaabbraPaese strano il nostro. Ci si scandalizza più per il turpiloquio che per i diritti negati o per i soldi rubati. A questo punto vi domando: ma sulla storia dell’abolizione dei vitalizi non vi sentite presi per il culo? La legge che li taglia è passata alla Camera. Quel giorno i parlamentari del MoVimento 5 Stelle hanno esultato mentre quelli del Pd avevano le facce da funerale di Lenin.

Tuttavia sono andati in TV questi osceni ipocriti dicendo “abbiamo abolito i vitalizi, il MoVimento urla mentre noi pensiamo all’Italia”. Oggi, per l’ennesima volta, hanno affossato il taglio dei vitalizi e la legge è bloccata al Senato. Ma presto si andrà al voto. Io mi auguro che le ipocrisie e le prese per il culo sistematiche vengano punite alle prossime elezioni. Il MoVimento taglierà i vitalizi.

Nessuno di noi li prende e sarà una gioia direi fisica eliminarli del tutto!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: