Archivio autore: Gianluca

Bloody Money, anticipazione della quarta puntata: “Sono soldi della camorra? Nessun problema”

snapshot374“Questi sono soldi della camorra? Va bene, dov’è il problema”. A parlare è una donna, moglie di un colonnello dell’ esercito (e non dei carabinieri… Continua »

Annunci

Il via libera della Corte dei Conti: bene il rigore della giunta Appendino sul piano di rientro

La sindaca: si ricomincia a riconoscere il nostro lavoro sul bilancio

k0b05dmz4792-kfic-u110124903100619wf-1024x57640lastampa-it
«Siamo consapevoli che è un percorso complesso, il piano può essere correttamente e compiutamente valutato solo con il bilancio preventivo 2018 e i successivi consuntivi» ma «la strada del rigore intrapresa permette di curare un malato con la febbre e non con l’epatite. Grazie per il lavoro che fate nell’interesse della comunità» . Questo, in sintesi, il giudizio della Corte dei Conti sul piano di rientro della Città di Torino avviato per ripianare il debito strutturale dell’ente.ARTICOLO INTERO SU LASTAMPA.IT

Renzi col rettore nipote del ras dei Corleonesi

Tour tra Messina e Palermo con il sostegno al nipote del boss trucidato da Liggio nel 1958. In platea un funzionario dell’università condannato per gioco d’azzardo

Papà Boschi (indagato), 10 carabinieri di scorta per cacciare i giornalisti

Re Giorgio benedice l’inciucio 007, salta il blitz di Gentiloni

Bolzano, primo “effetto Meb”: mezzo Pd è uscito dal partito. Quattordici esponenti locali se ne vanno in polemica con i candidati “paracadutati” >> http://bit.ly/2GCMMmx <<

La puzza al naso » MARCO TRAVAGLIO

Il Fatto Quotidiano 22 Febbraio 2018E poi dicono che la campagna elettorale è noiosa. Ma l’avete sentito Renzi? Uno spasso. Dice: “Turatevi il naso e votate Pd”. E si crede pure spiritoso. La sua è una citazione di Indro Montanelli, che nel 1976 disse “Turatevi il naso e votate Dc”. La Dc gli faceva schifo, per corruzioni e mafiosità, ma da vecchio anticomunista invitò i suoi lettori a fare argine contro il “sorpasso” del Pci. E, lui che votava sempre repubblicano o liberale, decise di sostenere alla sua maniera il maggior partito della coalizione di centro. Mai avrebbe immaginato che 42 anni dopo un provincialotto delle sue parti, molto ignorante e anche leggermente fuori di testa, avrebbe usato quella frase per fare propaganda al partito di cui è segretario da oltre quattro anni. E che dovrebbe presentare agli elettori come un campo di gigli, non come una porcilaia che emette olezzi maleodoranti. Le liste del Pd le ha fatte personalmente lui, i candidati li ha scelti tutti lui, i 29 indagati li ha voluti lui, il nipote del patriarca del clan dei corleonesi e il figlio di De Luca e l’uomo delle fritture e delle “clientele come Dio comanda” li ha infilati lui, saltando a piè pari le primarie su cui nacque il Pd. E ora, tomo tomo cacchio cacchio, dice agli eventuali elettori: è vero, puzziamo come una fogna a cielo aperto, ma votateci lo stesso…Continua >> Leggi l’articolo intero su il Fatto Quotidiano in edicola oggi

De Luca al reporter di Fanpage.it: “Vai via camorrista”

snapshot373Dopo il video postato su Facebook in cui definisce l’inchiesta di Fanpage.it “Bloody Money”, un “atto di camorrismo giornalistico”, il governatore della Campania Vincenzo De… Continua »

Rosario Dezio, consigliere Pd agli arresti domiciliari: bastonate e sevizie contro un operaio romeno

1519231692445.jpg--rosario_dezioIl gravissimo episodio di violenza è avvenuto a Ragusa, in Sicilia: in manette è finito Rosario Dezio, un imprenditore agricolo: è stato lui a massacrare… Continua »

MANCANO 11 GIORNI AL 4 MARZO: HO UN MESSAGGIO MOLTO IMPORTANTE PER TUTTI VOI

Donna nuda in auto con un 13enne: arrestata per abusi sessuali

snapshot371Una donna brasiliana di 46 anni è stata sorpresa a praticare sesso orale a un 13enne nel giardino di una villa. Soares Andrea Martinez, 46 anni… Continua »

Accusations about Berlusconi’s ties to Sicilian mafia revived

snapshot370Alessandro di Battista, main rival in Italy’s election, launches scathing attack on former PM

Accusations about Silvio Berlusconi’s historic ties to a close associate of the Sicilian mafia are being revived by his main political rival as Italy heads into the final stretch of campaigning before the general election on 4 March.

Alessandro di Battista, a top official in the Five Star Movement, asked followers on Twitter to share his scathing takedown of the former prime minister, delivered at a rally earlier this month, in which he cited a court ruling against a former longtime aide to Berlusconi and the founder of Forza Italia, Marcello Dell’Utri, who is in jail because of his ties to the Cosa Nostra….Continua a leggere l’articolo  www.theguardian.com

Bloody Money 3 – “Dammi 50mila euro”: la valigetta che fa tremare la Regione Campania

snapshot369Ecco la terza puntata dell’inchiesta Bloody Money.

Dopo il primo filmato, in cui è tirato in ballo il nome di Luciano Passariello, candidato in Campania… Continua »

Quattordici esponenti del PD lasciano il partito per protesta contro la candidatura del sottosegretario Maria Elena Boschi

1496988725031.jpg--Quattordici esponenti del PD altoatesino hanno lasciato il partito per protesta contro le candidature del sottosegretario Maria Elena Boschi e di Gianclaudio Bressa imposte dall’alto… Continua »

Gomorra, tangenti e monnezza. Le ecoballe di Renzi & De Luca

Il Fatto Quotidiano 21 Febbraio 2018LO SCANDALO Nuovi video di Fanpage: gli accordi per smaltire veleni in Campania. Il governatore grida al complotto, ma la sua gestione – con i 400 milioni stanziati dal leader dem – vede ancora 5 milioni di ecoballe ferme e la malavita che fa affari sotto i suoi occhi IURILLO E FIERRO A PAG. 2 – 3

Lady Agnese ha il pass speciale: va dove vuole

PRIVILEGI A Firenze può guidare e parcheggiare dove le pare. La moglie di Renzi ha ricevuto l’autorizzazione dal Comune. Nardella cerca di salvarsi tirando in ballo la Prefettura: “È cosa loro”. Ma dal prefetto arriva una smentita netta: “Non è vero” >> http://bit.ly/2CeIRhE

Caso Romeo, Raggi archiviata “Nessun reato, fu trasparente” Un anno di fango e di accuse ingiuste da parte di politici e ‘soloni’ che ora taceranno o faranno finta di nulla

L’Italia a testa in giù » MARCO TRAVAGLIO
Per capire come vanno le cose nel Paese di Sottosopra, bisogna mettersi a testa in giù e guardare su. Altrimenti si rischia di impazzire. Indovinate: chi attacca il sito Fanpage che ha scoperchiato lo scandalo delle tangenti sulla monnezza in Campania? La Repubblica, un tempo paladina del giornalismo investigativo e ora angosciata dai misteriosi “fini poco limpidi” dell’inchiesta e dall’uso di un ex pentito della camorra per offrire mazzette a politici e funzionari. E non invece dal fatto che questi, anziché metterlo alla porta a calci, gli abbiano spalancato le porte. Intanto, siccome i fini sono poco limpidi, si dimettono tutti. Sapete perché il Csm sta “processando” il pm Henry John Woodcock? Per non aver indagato subito Filippo Vannoni, il consulente di Renzi sospettato di essere una delle talpe dell’inchiesta Consip insieme a Lotti, Del Sette e Saltalamacchia…Continua >> Leggi l’articolo intero su il Fatto Quotidiano in edicola oggi

[La denuncia] Agnese Renzi circola e parcheggia gratis in tutta Firenze

snapshot367-760x475La moglie di Matteo Renzi, Agnese Landini, ha un pass che la autorizza a circolare con la sua auto personale in tutto il centro di… Continua »

Il tribunale di Roma dà ragione a Virginia Raggi: notizie di reato infondate!

virginiaratribudi Virginia Raggi

Infondatezza della notizia di reato. Con queste parole il Tribunale di Roma ha cancellato più di un anno di schizzi di fango, ricostruzioni fantasiose e insulti perché avevo nominato Salvatore Romeo a capo della mia segreteria politica.

Oltre un anno di accuse da parte di politici e dei tanti “soloni” che, dalle loro comode poltrone negli studi e salotti tv, pontificavano su materie che evidentemente non conoscono.

Il giudice sottolinea la trasparenza e la bontà del mio operato grazie alle richieste di pareri legali che, prima della nomina, ho fatto all’avvocatura del Campidoglio e all’Autorità Nazionale Anti Corruzione di Raffaele Cantone. E, soprattutto, definisce falso che io possa aver nominato Salvatore Romeo per beneficiare di tre polizze assicurative di cui io non sapevo assolutamente nulla. Ancora fango e facile ironia sulle “polizze a mia insaputa”.

Eppure avevo ragione: sono stata accusata ingiustamente da tanti che ora taceranno o faranno finta di nulla. Invece, voglio ringraziare i miei avvocati e tutti voi che avete creduto in me, certi che mi sia sempre comportata correttamente. Andiamo avanti a testa alta.

Le Iene: “A Firenze auto rubate, ritrovate e dimenticate”/ VIDEO

snapshot366A Firenze 80 veicoli rubati e ritrovati aspettano un padrone anche da più di 10 anni perché nessuno si è premurato di avvisare i proprietari VIDEO >>

Rifiuti, la “stecca” nella valigetta: “Sono qui per il governo De Luca”

Il Fatto Quotidiano 20 Febbraio 2018FAMILY SCANDALO L’incontro tra l’ex boss e il n. 1 dell’azienda regionale ambiente

Hai 75 anni, un reddito di appena 8 mila euro e vuoi votare per Gentiloni? Non pagherai più il canone Rai. Palazzo Chigi fa i suoi piccoli regali elettorali

Istruzioni per il voto (M.Travaglio)
Lo sanno tutti, perché chi comanda nell’ombra ha già deciso così, ma nessuno lo dice: la sera del 4 marzo i maggiori partiti che hanno sgovernato l’Italia negli ultimi 24 anni, cioè FI, Pd e i centrini loro alleati rinnegheranno le solenni promesse “larghe intese mai” e daranno vita (si fa per dire) a un governo di larghe intese guidato da Paolo Gentiloni, noto frequentatore di se stesso. Che però, verosimilmente, non avrà la maggioranza né alla Camera né al Senato. Quindi si provvederà a ingaggiare l’ala maroniana della Lega (in cambio di un ministero a Maroni, che ha appositamente rinunciato al bis di governatore in Lombardia) e ad acquistare…Continua >> Articolo intero su il Fatto Quotidiano in edicola oggi

Sindacato e Ordine dei giornalisti con Fanpage.it: “Pd si esprima su attacchi di De Luca”

regione-vincenzo-de-luca-300x225La Federazione Nazionale della Stampa, il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti e il Sindacato unitario Campania sono per la seconda volta in pochi giorni solidali con Fanpage.it sotto attacco dopo…Continua >>

De Luca, video contro Fanpage.it: “Operazione camorristica, chi vi paga?”

snapshot365Il presidente della Regione Campania in un video istituzionale di 10 minuti attacca ad alzo zero l’inchiesta giornalistica di Fanpage.it e l’indagine della Procura di… Continua »

“Massoni nelle liste Pd e FI”

fatto“In lista anche altri massoni con il Pd e il centrodestra”

Le rivelazioni di Bisi, gran maestro del Goi: “I governatori renziani ci ringraziano”

MA MI FACCIA IL PIACERE (M.Travaglio)
I soliti Casini. “Con grande rispetto per un bolognese doc, a me di fare l’accordo con Pierferdinando Casini non me ne frega nulla! Non mi interessa! Non c’ho niente contro Casini, è simpatico, ci si sta bene. Ma scusate, che senso ha dire ‘abbiamo casini perchè almeno prende il voto dei moderati’? Questa me la spiegate!” (Matteo Renzi, aspirante leader Pd, tre giorni prima delle primarie del centrosinistra, 22.11.2012). “Casini è il candidato a Bologna della nostra coalizione, che mette insieme Casini e Bonino” (Renzi, Circo Massimo , Radio Capital, 10.1.2018). Questa me la spiegate.

Family Day. “Berlusconi firma il patto pro mamme” (il Giornale, 18.2). Purchè gli portino le figlie.

La puzza che tira. Matteo Renzi (segretario Pd): “Non credo di puzzare, eppure nessuno vuole incontrarmi per un confronto all’americana”. Myrta Merlino: “È vero, Renzi non ha un profumo particolare ma non puzza” (L’aria che tira, La7, 12.2). Appello a Di Maio, Meloni, Grasso e Salvini: fategli la carità, incontratelo, ha solo un profumo particolare, chiedete a Berlusconi che lo inala sempre…Continua >> Articolo intero su il Fatto Quotidiano in edicola oggi

Aggressione Pd: giornalista presa a schiaffi al comizio. Solidarietà a Gaia

snapshot362di Luigi Di Maio – Vi chiedo di condividere al massimo questo video. Ogni italiano deve vederlo perché quello che è successo al comizio Pd per… Continua »

La giornalista tedesca Petra Revsky contro la disinformazione renziana sul M5S: “In Europa pensano che…”

“Spero che la figura di Luigi Di Maio, con la propaganda renziana del copia-incolla che arriva su tutti i giornali in Germania contro i 5stelle, hanno formato l’idea che sarebbero un rischio per tutta l’Europa” – Petra Revsky, giornalista e scrittrice tedesca, famosa per la sua produzione letteraria di denuncia sulla criminalità organizzata in Italia, denuncia la disinformazione da parte dei giornali italiani, Corriere della Sera e Repubblica in testa, sui media tedeschi, i quali, secondo la Revsky, interamente allineati alla linea della cancelliera Angela Merkel. Alberto Castelvecchi, docente dell’università Luiss, prova a replicare alle accuse della Revsky rispolverando il caso rifiuti a Roma da parte del sindaco 5 stelle Virginia Raggi. Immediata la replica della giornalista in cui ricorda che in 30 anni nessuno parla delle responsabilità da parte di Veltroni o D’alema – “Queste cose i tedeschi non le sanno”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: