Letizia Casta (M.Travaglio)

44
Il Pd dice no alla riduzione dell’indennità parlamentare

COME PREVISTO – Per il voto arriva a Montecitorio pure Beppe Grillo, ma la maggioranza affossa la legge 5 Stelle: “Sono senza vergogna”

Ieri il Pd aveva un’ottima occasione per mettere in difficoltà i 5Stelle, votando alla Camera la loro proposta di dimezzare lo stipendio a tutti i parlamentari (i più pagati del mondo) e poi sfidandoli a votare Sì alla “riforma” costituzionale che tagliuzza il numero e il costo dei senatori. Invece ha regalato al M5S un successo politico insperato, rifugiandosi nella melina del ritorno della legge in commissione per rinviarla alle calende greche: uno di quei trucchetti dilatorii che si dice di voler abolire con la fantasmagorica “semplificazione” del ddl Boschi-Verdini. L’autogol fa il paio con quello messo a segno al Senato, dove il Pd ha salvato per l’ennesima volta l’ex sindaco...Continua >>

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: