ROMA DICE SÌ AL BANDO PER LE PERIFERIE, PROGETTI PER 50 MILIONI DI EURO

13103399_578568908992229_3461145932001720130_nOggi in giunta abbiamo approvato la partecipazione di Roma Capitale al “Bando Periferie 2016”. I progetti presentati in favore di una riqualificazione delle periferie ammontano a un investimento complessivo di circa 50 milioni di euro (ben oltre la soglia).

In particolare, è previsto che i progetti vagliati siano implementati senza ulteriore consumo di suolo, riqualificando l’esistente dopo che per anni la politica ha martoriato il nostro territorio.

Sono stati previsti oltre 4 milioni di euro a sostegno delle nuove piccole e medie imprese nate nelle periferie romane, circa 2,5 milioni per la riqualificazione di Corviale, incluso il completamento della scuola in via Marino Mazzacurati, e ulteriori fondi in favore del quartiere San Basilio. Poi interventi straordinari per il recupero degli spazi pubblici (piazze, parchi, giardini), la rigenerazione dei Forti, un piano di riqualificazione del litorale romano e altro ancora, come il Polo delle arti e dei mestieri del Teatro dell’Opera e l’Ecomuseo Casilino.

Un sentito ringraziamento agli uffici comunali, che hanno lavorato con abnegazione e costanza anche durante il periodo estivo.
Oggi la Capitale ha dimostrato di cosa è realmente capace. Abbiamo inviato un segnale forte, con l’auspicio di ricevere dal governo una risposta altrettanto importante.
Ne ha bisogno Roma e ne hanno bisogno i romani.

Virginia Raggi

L’AQUILA INSEGNA – Da terremotato vi dico: ecco che cosa vi aspetta

jjkNell’emergenza immediata funziona tutto bene. Ma aspettatevi l’arrivo di sciacalli, mostri della burocrazia, cricche affaristiche, false promesse. E inchieste giudiziarie

Dalle 3.32, ora del terremoto dell’Aquila il 6 aprile 2009, alle 3.36, ora del sisma di Amatrice. In mezzo le 3.33, per il folklore cristiano «l’ora del diavolo», in contrapposizione… Continua »

Costruzioni antisismiche in Giappone a prova di terremoto

Japan, Tôkyô, Shinjuku, Metropolitan Government Office
Ogni volta che leggo la notizia di un terremoto dalle nostre parti, mi viene un brivido. Abbiamo case ed edifici vecchi di centinaia o migliaia di anni, molti dei quali non rispettano le norme antisismiche… mi chiedo spesso perché non prendiamo esempio dai giapponesi: dovresti infatti sapere che le costruzioni… Continua »

Dopo la paura, il freddo: prima notte in tenda per gli sfollati

snapshot685
Dopo la paura, il freddo. Per molti sfollati dalle aree colpite dal terremoto, si calcola siano almeno 2.500, è stata una notte trascorsa in tenda (Guarda le foto). E se la maggior parte della popolazione ha preferito lasciare le zone devastate dal sisma, è stato comunque necessario per la macchina… Continua »

Operazione Bagnasciuga (M.Travaglio)

burkini-jpgCome già la Buonanima poco prima dello sbarco degli Alleati in Sicilia, anche il primo ministro francese Manuel Valls ha deciso di alzare sul bagnasciuga la Maginot per respingere l’assalto delle truppe jihadiste in uniforme burkini (costume scomunicato perché “incompatibile con i valori della civiltà della Francia e della Repubblica”)…. Continua »

TERREMOTO: SEMPRE IMPREPARATI (Franco Bechis)

amatriceL’Italia è un territorio sismico ma quando costruiamo case non ne teniamo conto. A ogni tragedia il governo promette soluzioni e sicurezza, poi se ne scorda. Perché gli importa della solidità di un unico Palazzo: il suo

«Sant’Emidio, Sant’Emidio, lo hai fatto apposta! No, Sant’Emidio, non esisti. Non esistono i santi, non esistono. Povera sorella mia, ti hanno abbandonata. Povera sorella mia, sei morta». L’urlo è lacerante… Continua »

Corriere.it, gaffe: “Terremoto a Matriciana” (a due ore e mezzo dal sisma, praticamente dopo tutti)

14100324_10153858572605983_3669706326831318016_ndi Selvaggia Lucarelli – facebook

Mi trovo in Thailandia e visto che qui siamo 5 ore avanti, ho saputo del terremoto nel centro Italia praticamente in diretta. (in Italia erano le 3,30 e qui le 8,30) Questo mi ha permesso di osservare il modo in cui s’è mossa l’informazione in… Continua »

Istat certifica la “crescita zero”, ma Palazzo Chigi premia tutti

snapshot680
Il servizio di Chiara Daina sui premi di molti dirigenti della pubblica ammistrazione

Istat certifica la “crescita zero”, il debito pubblico sale di 77,2 miliardi. Intanto la Presidenza del Consiglio promuove a pieni voti i vertici del suo Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica, il motore… Continua »

Cirino Pomicino: Renzi ha fatto un comizio da cortile

snapshot679
Paolo Cirino Pomicino si scaglia contro Renzi che accomunava il fronte del NO al referendum accusandolo di aver fatto un comizio da cortile, non degno di un primo ministro…VIDEO >>

Tre eurofalliti in barca in cerca di una scialuppa (V.Feltri)

snapshot678
Crisi economica, immigrazione e terrorismo: i tre statisti fanno poco e quel poco è sbagliato
Parlano di cultura e unità ma non sanno fare altro che mettere sempre più nei guai l’Unione

Oggi Libero si dedica a un evento che fa capire quanto sia forte la tendenza dei governanti europei… Continua »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 196 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: